Utente 251XXX
Da circa 2 settimane durante l'attività sessuale e la masturbazione ho notato una cosa che mai mi era successa in vita mia, non provo l'orgasmo, cioè per spiegarmi meglio, durante l'eiaculazione non provo quella solita sensazione, non sento semplicemente nulla e mi sto preoccupando, non provo piacere insomma, anche se non ho problema di erezione o eiaculazione precoce e non riesco quindi a spiegarmi il perchè
non so se può essere rilevante ma soffro di ginecomastia e sto andando da un endocrinologo e dopo aver effettuato alcune analisi e con le analisi del sangue ho riscontrato dei valori sopra i valori di riferimento per la prolattina, mentre per gli altri ormoni risulta tutto in regola
cosa può essere? a chi devo rivolgermi? vivo al sud e non mi fido del mio medico curante

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.le utente

per prima cosa sarebbe importante che ci segnalasse tutti dosaggi ormonali effettuati con i rispettivi valori, la sintomatologia che ci segnala potrebbe dipendere da diverse coese ed è per questo che sicuramente la visita specialistica è consigliata. Tuttavia se ci aggiornasse con i suoi dosaggi ormaonali eventualmente seguti anche dal suo peso, altezza e quali esami del sangue erano sopra i valori di riferimento, potremmo darle ulteriori consigli

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 251XXX

Iscritto dal 2012
altezza 1.67 peso 72 kg età 20 anni
Esami richiesti Referti valori di riferimento uomo
BHCG (met.eia) 0.24 mIU/ml < 2.90

PROLATTINA 25.97 ng/mL 2.64-13.13
(met.eia)

FSH 2.04 mUI/mL 1.27-19.26
(met.eia)

ORMONE LUTEINIZZANTE 3.58 mUI/mL 1.24-8.62
LH (met.eia)

17 BETA ESTRADIOLO (E2) 63 pg/mL 20-75
(met.eia)
TESTOSTERONE 3.5 ng/dl 2.5-9.0


sono indicati di seguito gli esami, i miei valori e infine i valori di riferimento
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Direi che tutto è nella norma, anche la prolattina, ormone che può uscire dai range infatti la sua variabilità dipende anche da stimoli esterni, dal fatto che gli occhi siano chiusi o aperti, quando siamo stanchi o abbiamo riposato ecc., a tal punto che possono esserci differenze notevoli tra un prelievo e l'altro, anche se effettuati in poco tempo e nella stessa giornata,quindi tranquillo che il valore riportato è nella norma.

Riguardo al suo problema " durante l'eiaculazione non provo quella solita sensazione" la cosa va valutata in diretta con una visita specialistica per chiarire l'obbiettività, ne parli al suo medico che conoscendo la sua storia clinica la invierà dallo specialista competente.

Cordialità
[#4] dopo  
Utente 251XXX

Iscritto dal 2012
il problema persiste ed è peggiorato, quando sono stimolato ad avere un'erezione ho difficoltà ad averla e a mantenerla soprattutto, riesco comunque ad eiaculare ma sempre senza provare nulla, niente di niente, il problema sta diventando molto fastidioso, a chi devo rivolgermi?a fine mese devo ritornare dall'endocrinologo a cui mi stavo rivolgendo per la ginecomastia, gli avevo accennato di questo problema ma aveva capito che ero stressato e gliel'avevo confermato per vari problemi personali e non riscontrando anomalie nei valori degli ormoni mi aveva semplicemente detto ritorna a fine agosto
spero nel vostro aiuto professionale, saluti
[#5] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

le condizioni di ipo o anorgasmia non sono facilmente valutabili.
bisognerebbe capire se possano esistere problemi emozionali, ansiosi e se i meccanismi erettili siano normali.
un buon "inquadramento andrologico -urologico"
cari saluti
[#6] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Confermo quanto gia' detto, e' importante fare il punto della situazione con lo specialista andrologo.

Un cordiale saluto
[#7] dopo  
Utente 251XXX

Iscritto dal 2012
Dove devo rivolgermi per una visita con uno specialista andrologo?può essere fatta in un'azienda ospedaliera o è solo privata a pagamento?
comunque sto attraversando un periodo brutto della mia vita stress, ansia e chi più ne ha più ne metta, potrebbe essere una questione psicologica quindi
[#8] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Lo specialista andrologo va benissimo, puo' rivolgersi sia in una struttura pubblica che privatamente.

cordialita'
[#9] dopo  
Utente 251XXX

Iscritto dal 2012
a fine mese devo comunque recarmi per la terza volta dall'endocrinologo(per la ginecomastia bilaterale) che nella prima visita mi aveva chiesto se avevo problemi "sessuali" e io gli avevo spiegato no no tutto bene, problemi poi apparsi per la prima volta nella mia vita qualche settimana dopo, quindi mi chiedevo, può essere che per via dello stress e della domanda del dottore che mi chiedeva se era tutto ok l'erezione ecc quando tutto andava bene è scattato qualcosa nella mia testa, e col passare del tempo potrebbe tornare tutto alla normalità se non viene diagnosticato nulla?il dottore alla seconda visita mi disse che era lo stress e dovevo ritornare dopo l'estate per discutere del problema di ginecomastia e per ulteriori analisi per il mio problema di erezione.
volevo fare una visita imminente anche privata ma visto che siamo in agosto ho provato a contattare qualche dottore ma nulla di nulla nessuno disponibile
ultimamente ho notato anche che il testicolo sinistro sembra più grande e duro e la sacca dei testicoli è sempre uguale e non cambia nelle dimensioni
ah quando sono stimolato con una ragazza o con altro avete capito insomma, sento la sensazione solita nel pene come se stessi per avere un erezione ma vado a guardare e niente l'erezione non c'è, è tutto molto strano, se vengo stimolato l'erezione non viene mai portata a termine senza toccare il pene
sono solo arrabbiato perchè devo convivere con questo problema prima di una diagnosi ancora per 1 mese circa, e a settembre dovrei recarmi per un viaggio di studio in inghilterra e tutto ciò sta diventando difficoltoso
sono molto scoraggiato, ho perso una cosa importante della vita all'improvviso, riuscirò mai a riprovare quella sensazione?questa impotenza improvvisa è assurda
in queste situazione è meglio continuare con l'attività sessuale e masturbazione occasionale o meglio l'astinenza?
volevo solo aggiungere dei sintomi sperando in qualche altra ipotesi, vi ringrazio a presto
[#10] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Le ipotesi non cambiano, cambia che sicuramente e' in un periodo di particolare stress anche di natura ansiogena che sicuramente non l'aiuta ma anzi continua ad alimentare il suo problema. La visita specialistica e' necessaria per fare una diagnosi e quindi per impostarle la terapia idonea e comunque si tranquillizzi perche' la giovane eta' e' sicuramentte i'arma vincente per uscire da questa situazione.

cordialita'
[#11] dopo  
Utente 251XXX

Iscritto dal 2012
ho fatto presente all'andrologo dove mi ero recato che noto una "pallina" di piccolissime dimensioni quando il testicolo non è contratto che già notavo da mesi nella parte superiore del testicolo sinistro e trovo il testicolo sinistro diverso rispetto a mesi e mesi fa quando il mio problema non era presente(che in parte e a volte è migliorato)
questo problema però lui non lo aveva notato e nella visita mi aveva rassicurato di restare tranquillo, in seguito a queste informazioni successive mi ha consigliato di effettuare un ecocolordoppler e uno spermiogramma, ritenete giusto questo consiglio? grazie
[#12] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
proceda con gli accertamenti e poi ci faccia sapere