Utente 181XXX
Salve, sono una ragazza di 21 anni e 2 giorni fa mi sono sottoposta alla 2^ seduta di cavitazione medica. Poche ore dopo il trattamento la parte interessata dal trattamento (esterno coscia) ha iniziato a ricoprirsi totalmente di lividi. E' normale?
Dopo questa prima domanda, arrivo al vero motivo del consulto. Oggi mi è venuta l'influenza. Potrebbe esserci un collegamento fra quest'ultima e la cavitazione? Vi ringrazio anticipatamente per l'attenzione.
[#1] dopo  
Dr. Riccardo Giordano
24% attività
4% attualità
0% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
generalmente la cavitazione medica prevede che la zona da trattare venga preventivamente infiltrata con della soluzione fisiologica. Sarebbe determinante sapere se con lei è stata praticata questa procedura, perché in tal caso la comparsa delle ecchimosi potrebbe essere attribuita a tale pratica. Per quanto riguarda la sindrome influenzale che riferisce, non credo possa essere messa in relazione alla seduta effettuata.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio per la celerità della risposta.
No non mi è stata applicata questa procedura. Dopo il trattamento ( 10 min per gamba) passo a fare 20 min di pressoterapia. Non so se questo elemento può essere rilevante.
[#3] dopo  
Dr. Riccardo Giordano
24% attività
4% attualità
0% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2009
La comparsa di ecchimosi dopo una seduta di sola cavitazione è abbastanza inconsueta, ma occasionalmente è possibile. Le consiglio di far presente il problema al collega che ha eseguito il trattamento per modificare eventualmente i parametri d'impostazione del macchinario quali la potenza e la profondità di penetrazione
saluti