Utente 258XXX
Ho subito 11 mesi fa trauma acustico da discoteca curato con cortisone con risoluzione quasi completa ( acufene e ovattamento) non so se l'ipoacusia perché non ho eseguito audiometria di controllo avevo aumento soglia 40 db sulle frequenze alte.
Il 30 maggio scorso nuovo trauma con stessi sintomi nello stesso orecchio
A 45 giorni sono ancora ovattato nonostante tutte le terapie possibili : infiltrazione intratimpanica di cortisone, ciclo di mannitolo endovena, terapia idrica e dietetica per idrope endolinfatica.
La domanda e': nel caso di danno permanente anche l'ovattamemto sara' tale o comunque andrà a sfumare? Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Gasparoni
40% attività
4% attualità
12% socialità
MONZA (MB)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2012
Buongiorno, quando si subisce un trauma acustico si verifica l'innalzamento della soglia di udibilità (cioè minore percezione) delle frequenze acute. Tipicamente le frequenze interessate sono situate attorno ai 4000Hz. Il fatto di percepire meno queste frequenze dà luogo alla sensazione di ovattamento. Il procedimento terapeutico più efficace è quello che prevede il trattamento in Camera Iperbarica, ma deve essere somministrato a distanza di pochi giorni dal trauma acustico. A distanza di 45 giorni ci sono poche probabilità di recupero. Ma non nulle. Le consiglio di sottoporsi immediatamente ad un ciclo di otto sedute di Ossigenoterapia Iperbarica. Si informi se nella sua città ci sono tali strutture.

I migliori auguri.
[#2] dopo  
Utente 258XXX

Iscritto dal 2012
mi e' stata consigliata una dieta per la cosidetta idrope endolinfatica...lei che ne pensa?
mi hanno detto che l'aumento di soglia dovrebbe rimanere mentre invece l'ovattamento diminuire, ma se come dice lei le cose sono collegate non è così.
per quanto riguarda la camera iperbarica c'è quella del policlinico umberto primo di roma potrei provare li...va fatta a giorni alterni?
[#3] dopo  
Dr. Carlo Gasparoni
40% attività
4% attualità
12% socialità
MONZA (MB)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2012
La sensazione di ovattamento tenderà a diminuire in quanto si abituerà a tale sintomo, ma non perchè la soglia di udibilità si normalizzerà. Francamente non riesco a capire il nesso tra i suoi sintomi, la sua storia clinica, e l'idrope endolinfatica(!) (che determina una riduzione della percezione uditiva alle basse frequenze, da 1000 Hz in giù, almeno nelle fasi iniziali).
Per quanto riguarda la camera iperbarica le appilicazioni di 90min. vanno fatte giornalmente. Ricordi che le possibilità di recupero diminuiscono con il tempo.

La saluto cordialmente.
[#4] dopo  
Utente 258XXX

Iscritto dal 2012
Per ora mi e' stata diagnosticata una insufficienza tubarica, per quanto riguarda il danno acustico ho appurato che oramai sono 2 anni che e' stabile

Grazie