Utente 610XXX
Salve.
A metà novembre 2007 ho avuto perdite giallo - biancastre, prurito e bruciore. Il ginecologo (quando ho fatto la visita, il 6 dicembre, i sintomi erano decisamente diminuiti), mi ha prescritto 3 ovuli "Micos" e 3 giorni di lavande e ha eseguito il pap test che ho ritirato solo dopo la seconda visita di controllo (5 gennaio) nella quale il medico non ha ritenuto necessario darmi un'altra cura nonostante avessi ancora un pò di bruciore (decisamente lievi ma presenti). A gennaio ho ritirato l'esito del pap test: tutto negativo. Mi sono così tranquillizzata ma ai primi di febbraio mi è tornato il bruciore. ho così cambiato ginecologo e il 16 febbraio ho fatto un'altra visita ma anche questo non ha ritenuto necessario darmi alcuna terapia se non dei fermenti. In questi giorni (metà marzo) dopo il ciclo mestruale mi sono tornati bruciori e perdite biancastre. Ieri (14 marzo)ho fatto una visita ginecologica e il ginecologo ha così scritto nel referto: "vulvovaginite di tipo misto, sospetta infezione da hpv. eseguire tamponi vaginali, a seguire pr/meclon 1000, 1 applicazione la sera per 6 sere, diflucan cps 150 mg 1 lei ed 1 il suo partner, pr/gestaflor lavande interne, 1 all'inizio della terapia poi al termine 1 applicazione ogni 3 giorni per 4 volte". tra due giorni farò il tampone e la colposcopia. intanto non mi hanno dato alcuna terapia e sono davvero preoccupata. come devo procedere? sono tra l'altro molto perplessa e spaesata dal momento che per tutto questo tempo nonostante le ripetute visite nessuno è stato in grado di curarmi adeguatamente.
è stato il mio medico di base qualche giorno prima che mi tornassero i bruciori intensi e quindi prima dell'ultima visita a prescrivermi il tampone vaginale per germi comuni, chlamydie, trichomonas, candida e altri lieviti.
Aspetto una vostra risposta.
Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Utente 610XXX

Iscritto dal 2008
Dimenticavo..forse potrebbe essere importante.. il 29 febbraio il mio medico di base ha richiesto le analisi del sangue e delle urine per indagare su alcuni problemi allo stomaco. ecco i risultati:

Per quanto riguarda le analisi del sangue, gli unici valori alterati sono:
glicemia 69 [70-110]
trigliceridi 72 [75 - 170]
WBC 10.5 [4 - 10]
NE ass 7.8 [1.8 - 7]

Ecco i risultati sull'esame completo delle urine:
Colore: giallo paglierino
Aspetto: limpido
pH 6.0
Glucosio 0
Proteine 0
emoglobina 0
corpi chetonici 0
bilirubina: 0
urobilinogeno: 0.2
nitriti assenti
leucociti 54 [contro un range normale di 0 - 18]
peso specifico 1012
eritrociti 3
cellule epiteliali 26 [contro un range 0 - 10]
batteri 2037 [0 - 6000]
[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

La descrizione del suo caso, seppure in via telematica e non vincolante, non ha nemmeno un indizio che possa far pensare ad una malattia da HPV (condilomatosi).

Avere l'HPV poi non significa avere una malattia o essere portatori di situazioni degenerative, ma questa è un'altra storia.

Il suo caso in via telematica, deve essere integrato nel capitolo delle Vulvo-vaginiti batterico-micotiche, ed in questa tematica indirizzarsi.

le consiglio, pertanto la Visita Specialistica dermato-venereologica per chiarire ed impostare terapeuticamente il suo caso.

cari saluti

[#3] dopo  
Utente 610XXX

Iscritto dal 2008
ho fatto i tamponi il cui esito ritirerò solo tra qualche giorno e la colposcopia, così come mi è stato indicato dal medico. Questa ha segnalato tre piccoli condilomi [giunzione squamo-colonnare: esocervicale; epitelio originario:trofico]Vedrò la ginecologa solo la prossima settimana. Mi può intanto descrivere brevemente quali sono i prossimi esami che dovrò fare (penso ad esempio ad una eventuale tipizzazione)? Intanto sto seguendo la terapia data dalla mia ginecologa
[#4] dopo  
Utente 610XXX

Iscritto dal 2008
salve. Ho ritirato l'esito dei tamponi:
Normale flora vaginale
Leucociti: assenti
trichomanas: assente
Lattobacilli: presenti
1° codifica: candida assente
ric. chlamidia trachomatis: negativo per chlamydia trachomatis.

Io ho hatto la terapia (pr/meclon 1000, 1 applicazione la sera per 6 sere, diflucan cps 150 mg 1 lei ed 1 il suo partner, pr/gestaflor lavande interne, 1 all'inizio della terapia poi al termine 1 applicazione ogni 3 giorni per 4 volte) dopo aver fatto i tamponi e prima di ritirarli, così come indicato da ben due ginecologi. Ma dato l'esito dei tamponi sognifica che ho preso dei farmaci inutilmente?

Mi può indicare una buona struttura pubblica dove farmi seguire a Roma? L'ultima volta sono stata al servizio speciale diagnosi, prevenzione e cura dei tumori dell'Umberto I. Ho letto che sono buone strutture il Sant'Andrea e il San Raffaele.
[#5] dopo  
Utente 610XXX

Iscritto dal 2008
vorrei essere più precisa..
la vulvoscopia ha evidenziato quanto segue:
"hpv clinica: 3 piccoli condilomi, forchetta".

Io pensavo di farmi seguire in un grande ospedale. Volevo sapere se tramite il mio medico di base posso prenotare direttamente la tipizzazione o se devo prenotare una semplice visita ginecologica.

La ringrazio anticipatamente per la risposta