Utente 265XXX
Gentili dottori,

a seguito visita oculistica aziendale mi sono stati riscontrati le seguenti anomalie "da approfondire"

Scarsa qualità della lacrima , con relativa prescrizione di collirio
Ipertono oculare occhio destro : 22 mm hg ( o.sinistro 17 mm hg) per il quale mi è stata consigliata una pachimetria

Restrizione delle arterie oculari che a detta del medico potrebbe essere conseguenza di ipertensione ( io non fumo , non bevo alcolici e non assumo altre sostanze ). A tal proposito ho acquistato un apparecchio misuratore fai da te e avrò controllato la pressione arteriosa circa 50 volte senza mai superare i 130/80.

Parlandone con il mio medico curante mi sono stati prescritti degli esami da cui non è emerso nulla di anomalo se non il valore del Cortisolo mattutino che è di 212 ng/ml più alto del valore massimo di riferimento che è 194 ng/ml.

Potrebbe essere il Cortisolo all'origine dell' ipertono oculare e della restrizione delle arteriole visibili nel fondo oculare?

grazie in anticipo per le risposte.
[#1] dopo  
Dr. Carlo Orione
52% attività
12% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
L'ipertono oculare trovato di x sè non è indicativo di niente
Deve effettuare una pachimetroa
Una curva tonometrica e
Un campo visivo prima di decidere se è il caso di iniziare una terapia x diminuire la PIO
Per il sospetto dry eye deve effettuare gli appositi Test
Per la circolazione retinica, se l'oculista lo ritiene necessario puó effettuare una FAG
Cordiali saluti