Utente 266XXX
Buongiorno,

sono un ragazzo di 23 anni, peso 65kg alto 1,85 cm

da molti anni oramai ho le urine schiumose, solo ultimamente ho fatto caso che sono anche scure e particolarmente maleodoranti; con questo aggettivo non mi riferisco a particolari odori ma come se fosse un odore tipico ma solamente più forte, credo che il termine sia "carico".
Sono sempre molto schiumose.

Ho fatto un controllo nefrologico con esame delle urine: NON vi era nè proteinuria nè MICROalbuminuria. Il nefrologo mi ha detto (due anni fa oramai, ma era da anni che avevo quella schiuma nelle urine) che era colpa del peso specifico molto elevato (1030 se non sbaglio).

Bevo effettivamente poco, credo; anche se non mi sembra di bere poco perchè non ho lo stimolo della sete. Effettivamente credo di bere meno di 1L di acqua al giorno, o comunque non più di 1,5L.

Il volume urinario cmq secondo me è buono (mai misurato); urino cmq spesso anche perchè sono spesso nervoso e ansioso, 6-7 volte al giorno in quantità "normali".

Non ho bruciori nè particolari dolori; anche se stando sempre seduto ho paura di avere qualche sintomi di prostatite.

Creatinina e Azotemia nella norma; la mia dieta è abbastanza sana e bilanciata. eGFR nella norma.

Lpa molto alta, geneticamente, so che è un rischio cardiovascolare. Nelle urine ho una traccia elettroforetica NON indice di MGUS, NON MONOCLONALE, ma di aspetto "a collina" nella fascia delle Beta2. So che Lpa (mi sbaglio?) migra in tale fascia. Che sia essa la causa della particolare traccia elettroforetica e della schiuma?

Aspetto con ansia Vostre risposte.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Remo Luciani
28% attività
8% attualità
16% socialità
BENEVENTO (BN)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
Egregio Utente,
le anomalie da lei riscontrate,come già espresse da Collega in precedenza sono ascrivibili ad uno stato di sottoidratazione.Lei dice di avere un volume urinario normale,ma quanto è? Consideri che alle temperature estive recenti possiamo avere perdite insensibili di 1-1.5 litri di liquidi;a questo dovrà aggiungere il volume urinario.Ecco che versomilmente il dato urine schiumose,in assenza di alterazioni documentate all'esame urine è da inquadrare in uno stato di sottoidratazione.In merito al secondo quesito la genetiva lieve alterazione del metabolismo LPA non giustifica urine schiumose e non giustifica alterazione tracciato.Esso andrebbe visto per un giudizio definitivo,l'assenza di proteinuria o di altre anomalie urinarie fanno escludere problematica renale.Consiglio quindi di bere,soprattutto d'estate ma in generale sempre 2.5 litri di liquidi al dì.Ripeta regolarmente ogni 4-6 mesi l'esame urine al fine di identificare precocemente eventuali anomalie che attualmente non ci sono.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
Presa visione della mia "giovane" età e del fatto che una migrazione in Beta2 di un mieloma è molto raro l'ematologo mi ha detto di stare tranquillo, anche se uno studio delle catene (ora di preciso non ricordo) poteva togliere i dubbi. Questo studio non è stato però da me fatto, anche perchè il tracciato non era compatibile una MGUS (non monoclonale, non era stato messo nemmeno il sospetto con ulteriori accertamenti).

Volevo quindi sapere se c'era qualcosa nelle urine che poteva giustificare questo tracciato, non monoclonale, ma oligo(?)clonale in beta2

La ringrazio
[#3] dopo  
Dr. Remo Luciani
28% attività
8% attualità
16% socialità
BENEVENTO (BN)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2012
Egregio Utente,
stante la assoluta non dipendenza da tracciato elettroferetico urinario con urine schiumose ritengo che la oligoclonalità in zona beta2 al tracciato elettroforetico urinario non sia da ascrivere alla presenza di alterazione genetica metabolismo LPA ma alla normale variabilità del fenomeno biologico con un lieve aumento della sintesi di proteine in suddetta banda in assenza di alcuna alterazione patologica.Continui a monitorare esame urine così come già prescritto e stia tranquillo.La saluto e resto a disposizione per ulteriori accertamenti