Utente 230XXX
Gentili dottori,

Fin dall'adolescenza mi son sempre reso conto di eiaculare in modo "strano".

Un'immagine che mi è rimasta impressa è stata vedere eiaculare un mio amico (della mia stessa età, ai tempi 13-14 anni) e l'eiaculazione era abbondante e di colore bianco vivo. Ho sempre considerato questa cosa come un ricordo distorto però considerato che ora ha avuto un figlio beh, fertile doveva essere!

Io, al contrario, eiaculo poco. Non saprei quantificare quanto... Le uniche volte che eiaculo una quantità di sperma soddisfacente è quando non mi masturbo da almeno un 2-4 giorni e soprattutto quando sono estremamente eccitato e la prolungo invece di venire subito.

Una masturbazione normale, fatta di fretta, mi fa solutamente eiaculare una "lacrimuccia".

Mi masturbo almeno una volta al giorno.

Durante un rapporto sessuale eiaculo di più perchè sono più eccitato, ma non in quantià soddisfacente. Ho provato a non masturbarmi per qualche giorno prima del rapporto ma questa cosa mi ha generato ansia e nervosismo (e la mia erezione non era di qualità buona, avevo molta fretta di venire).

Oltre alla quantità, il colore: non è bianco vivo ma è opalescente... Quasi trasparente.

Varicoceli non ne ho, stando almeno ad ecografie di qualche anno fa ed esami manuali dei testicoli più recenti.

E' possibile che sia una condizione fisiologica? Magari non sono destinato ad avere figli (che ora non sto cercando ma tra qualche anno chissà). Certo, per confermare questa cosa dovrei fare uno spermiogramma...

Il mio quadro è abbastanza deprimente: considerando che ho gia alcuni problemi nella mia sfera sessuale (=ansia da prestazione), immagianrmi pure sterile non rende la cosa più allegra.

Esistono modi per migliorare la quantità e qualità dell'eiaculato? Per ora mi piacerebbe conoscere le opportunità "naturali", fuori dai rimedi medici.

p.s : i miei testicoli sono abbastanza piccoli. sono nella norma ma immagino attorno al range inferiore della stessa... sono proprio un maschio beta mi sa

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Caro utente se non si conosce la cognizione del suo liquido seminale come si può stabile che terapia anche naturale dare ? Faccia uno spermiogramma e poi da li si può partire per capire se lei ha qualche problema oppure no
[#2] dopo  
Utente 230XXX

Iscritto dal 2011
Chiedevo solo un consiglio. Immagino che a prescidnere dal fatto che io abbia problemi o meno ci siano modi per migliorare l'eiaculazione (quantità, qualità etc.), ma non parlavo di terapie.

Lo spermiogramma lo farò in ogni caso e da quel che leggo su questo forum è necessario che il laboratorio si attenga ai criteri wh 2010 o qualcosa del genere.

[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Come le dicevo se non si Sa Se c ê un problema che consiglio le posso dare l unico valido è quello di bere molta Acqua
[#4] dopo  
Utente 230XXX

Iscritto dal 2011
Ridurre la masturbazione non potrebbe aiutare?
[#5] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,


la valutazione della quantità dell'eiaculato può essere desunta solo dopo una "misurazione" in cc o ml come viene fatto nella esecuzione di uno spermiogramma che può essere effettuato in qualsiasi buon laboratorio di analisi dopo aver osservato un periodo senza eiaculazioni di almeno 3 massimo 5 giorni
Solo allora, se il volume fosse inferiore ad 1 ml e se tale dato fosse riconfermato da un ulteriore esame si potrebbe parlare di scarsa quantità dello sperma ed organizzare le indagini del caso
cari saluti
[#6] dopo  
Utente 230XXX

Iscritto dal 2011
Cari Dottori, grazie per le risposte.

Vorrei capire però se lo stato di eccitazione può condizionare la cosa.

Durante un rapporto sessuale provo un orgasmo molto più intenso e lungo ed eiaculo di più.

Temo che se facessi 3-5 giorni di astinenza e poi andassi a fare la valutazione dell'eiaculato con una semplice masturbazione il valore risulterebbe comunque compromesso.

Forse ho un problema di libido quando mi masturbo, ma lo faccio perchè è una cosa che mi rilassa o rimango in tensione e, soprattutto in vista di rapporti sessuali, non è una buona cosa.