Utente 247XXX
Gentili medici, da un paio di giorni ho iniziato una cura a base di Minoxidil 5% per ridurre la caduta e stimolare la ricrescita dei capelli.
In realtà, la vera caduta forte l'ho vissuta fra i 17-18 anni, mentre poi si è affievolita col tempo.
Ora sentendo feedback positivi sul Minoxidil, mi sono convinto di provare una curetta della durata di sei mesi. Come marca sto usando Kirkland.
Dite che funziona veramente ai fini di preservare i pochi capelli rimasti?
Cmq quando lo applico noto una leggerissima sensazione di prurito. E' normale?
In genere ho i capelli molto sottili e grassi, col cuoio capelluto che a volte diventa un pò rosa e prude.
Cordiali saluti, Davide.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
il minoxidil è una sostanza utilizzata come farmaco per la cura della alopecia androgenetica approvata da ministero e persino dal FDA americano. Ha dato prova di efficacia , anche se , ovviamente, può dare anche qualche effetto avverso ,a livello prevalentemente cutaneo ( dermatite irritativa o allergica))
Il suo utilizzo è però a tempo indeterminato e la curetta di 6 mesi potrebbe essere insufficente a valutare appieno l'efficacia della cura, ma comunque utile per la valutazione da parte del suo dermatologo.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 247XXX

Iscritto dal 2012
Egregio dr. Griselli, la ringrazio per aver risposto.
Oggi ho assunto la seconda dose piena, 1 ml mattina e 1 ml sera e il leggerissimo prurito che avevo avvertito alla prima assunzione di prova pari a 0.5 ml sembra non esserci più. Ho notato che i capelli diventano un pò più secchi (cosa che non mi dispiace affatto visto che sono tendenzialmente grassi).
Si, in effetti ho letto che la cura deve essere fatta a vita e che i risultati ottenuti vengono persi dopo 3 mesi di stop.
Spendere 40 euro ogni sei mesi non mi pesa affatto, quindi se vedrò risultati dopo i primi sei mesi di cura, continuerò a vita.
Cordiali saluti, Davide.