Utente 888XXX
Salve, sono una donna di 56 anni, da mesi sento un dolore nella zona appendicite, appunto inguine destro che a volte si estende all'inizio della gamba (coscia) e raramente anche alla schiena (reni), ho eseguito ecografia addominale ecografia pelvica, RX schiena e pure una visita ortopedica ma niente, non trovo il motivo di questo dolore. Non e' forte ma continuo e quindi fastidioso. Nonostante le tante medicine solo a volte questo doloretto scompare per qualche giorno ma poi torna. Il mio medico ora mi dice di fare se voglio una visita neurologica ma io preferirei fare una TAC oppure una RM anche se preferirei una TAC, secondo voi e' possibile oppure cos'altro mi consigliate?
Cosa si potrebbe ipotizzare visto che non trovo alcuna motivazione a questo strano dolore, ho pensato possa essere un ernia oppure un'appendicite cronica (ma esiste poi? ) le sto pensando tutte ma proprio non riesco a risolvere e non posso vivere a vita con questo fastidioso doloretto!
Vi prego se potete consigliarmi altre visite o esami e darmi un parere seppur senza diagnosi, lo so...
grazie infinite, distinti saluti
Dina
[#1] dopo  
Utente 888XXX

Iscritto dal 2005
CHiedo scusa volevo aggiungere che il dolore e' maggiore da seduta piuttosto che in piedi o camminando o distesa.
leggevo altri consulti e volevo dire che gli esami del sangue sono OK mentre volevo sapere se facendo oltre ad una visita neurologica anche una RM dorso-lombrare e/o una eco. renale potrei risolvere qualcosa, trovare quindi una causa o non e' detto? Il mio medico prende tutto sotto gamba cerca sempre di cavarsela dicendo che forse sara' solo eccesso di gas intestinali magari dovuti ad un colon irritabile (soffro da anni di disturbi gastrici ma nulla di grave anzi, cosette da poco che curo al bisogno, sporadicamente, con antiacidi) Potrebbe essere?
In genere sto bene a parte rari episodi di iperacidita' o crampetti di stomaco per questo mi sembrava strano possa essere dovuto solo questo il problema!
Negli ultimi anni assumo spesso antibiotici quando ho influenza per "sveltire" la cura, potrebbe essere correlato o non centra nulla?
Ringrazio nuovamente, cordialissimi saluti
[#2] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi
48% attività
0% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signora
il dolore che lei accusa (escluse patologie di ovaio-reni con l'ecografia) è relativo al territorio d'innervazione di L2-L3 (inguine), di L3-L4 (parte alta di coscia) e di L4-L5 (gamba parte anteriore).

Quando soffrono le radici interessate, il dolore si proietta nel loro teritorio di innervazione andando a simulare problemi nei vari organi localizzati in quel tratto. Ad esempio una sofferenza di radici dorsali può simulare problemi cardiaci, colecistici, gastrici; se soffrono le radici più basse dorsali possono simulare problemi gastrointestinali e così via.

Farei innanzitutto una visita ortopedica che esamini la situazione della colonna vertebrale (credo abbia un problema di posture sbagliate o una sofferenza discale), onde decidere se sottoporla a TC od RMN (che "vede" di più rispetto alla TC)del tratto lombo-sacrale.

La saluto cordialmente
Agnesina Pozzi
[#3] dopo  
Utente 888XXX

Iscritto dal 2005
Gent.ma DOtt.ssa
la ringrazio infinitamente, iniziero' quindi i controlli da lei indicatimi la prossima settimana. COrdialissimi saluti