Utente 272XXX
La mia bambina nata a gennaio 2008 alla nascita è stato riscontrato piccolo D.I.A. tipo OS con lieve shunt sin-dx. piccola pervietà del botallo con lieve shunt sx-dx.
Il controllo all'età di circa un anno riporta: situs solitus. normali connessioni A-V E V-A Presenza forame ovale pervio con minimo shunt sn-dx. ventricolo sn normali dimensioni e spessori con conservata funzione sistolica. valvola aortica tricuspide, continente. sezione dx nella norma. apparati valvolari integri Pericardio nella norma.
All'ultimo controllo all'età di circa quattro anni: Anamnesi: Peso 16,300 Kg. Piccola nata alla 38esima settimana gestazionale da parto spontaneo. Riscontro alla nascita di Difetto interatriale. Paziente ripetutamente in cura per infezioni broncopolmonari.

E.O.: Toni cardiaci validi. Soffio sistolico 2/6 sul focolaio polmonare. Margine epatico nei limiti. Aumentata pressione arteriosa differenziale. Polso arterioso ampio e celere.

E.C.G. ritmo sinusale a F.C. 175 bpm. Deviazione Assiale Destra, rotazione oraria sull’asse longitudinale. Turba dx. Segni di sovraccarico Dx.

Eco 2D-color-Doppler: Situs solitus. Levocardia. Concordanza AV e VA. Presenza forame ovale pervio circa 8 mm con significativo Shunt sn-dx. Lieve dilatazione atrio e ventricolo destro. Aorta di normale calibro. Dilatazione del tronco polmonare e dei rami soprattutto il dx gradiente trans polmonare verosimilmente da iperafflusso, pressione ventricolare dx circa 50-55 mmhg. Normali ritorni venosi polmonari. Non versamento pericardico.

il cardiologo parla di necessità intervento chirurgico chiusura difetto settale pervietà forame ovale.
Sono preoccupatissima Cosa ne pensa???

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
le ricorrenti infezioni polmonari, associate ad un iperaflusso delle sezioni destre sono cause necessarie e sufficienti per l'indicazione a chiusura (chirurgica o transcutanea se possibile) del difetto cardiaco. Tale intervento corregge l'anomalia anatomica ripristinando la normale funzione cardiaca.
Saluti