Utente 273XXX
Salve, sono un ragazzo di 23 anni, da 3 mese fidanzato con la mia ragazza, alla quale sono sentimentalmente legatissimo (anche lei verso di me) e con la quale avrò il mio primo rapporto sessuale.
Vengo al punto; sono già cinque volte che proviamo ad avere un rapporto sessuale, il desiderio c'è, forte da entrambe le parti, ma già durante la fase di preliminari, ho problemi di erezione, per cui o non riesco a raggiungere un'erezione tale per la penetrazione, o non raggiungo nessun tipo di erezione; il rapporto prosegue con una masturbazione reciproca, durante la quale non raggiungo erezione, ma arrivando ugualmente all'orgasmo.
La cosa strana è che quando sono solo e mi masturbo, non ho mai avuto e non ho tutt'ora alcun tipo di problema, raggiungo un'erezione soddisfacente e l'orgasmo in modo credo del tutto normale.
Quando sono con lei, in certe situazioni (mentre ci baciamo o ci avviciniamo fisicamente con una certa intensità, passione...), registro delle piccole perdite, non so se di sperma o liquido prespermatico (credo si chiami così).

Dopo la prima volta in cui abbiamo tentato di fare l'amore (desiderio, situazione, non mancava nulla, anche se avevo un forte stato di ansia, agitazione dovuto presumo alla prima volta, non lo è per lei) e che ho avuto questo problema, le successive ho sempre avuto molto desiderio, pur registrando ugualmente il problema e patendolo fortemente, anche durante il momento stesso... Paura di deluderla, di perderla, di non riuscire a lasciarmi andare, pensieri del tipo "oddio se non riesco a lasciarmi andare, oddio se non raggiungo l'erezione....", tutte cose che stanno creando in me uno stato d'ansia piuttosto rilevante e che non riesco a risolvere, nonostante la mia ragazza si mostri estremamente comprensiva, mi sia vicina, non me lo faccia pesare, insomma, a lei di più non potrei chiedere.
Ma come posso fare....? Come interpreto quelle piccole perdite? E il fatto che problemi di erezione li abbia durante tutta la fase pre-rapporto sessuale e non quando sono da solo?
Sono in difficoltà e non vorrei coinvolgere i miei genitori in tutto questo, mi creerebbe piuttosto disagio parlagliene, perciò eccomi qui...
Vi ringrazio per l'attenzione, spero di ricevere un vostro gentile riscontro. Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente dalle sue parole "...paura di deluderla, di perderla, di non riuscire a lasciarmi andare, pensieri del tipo "oddio se non riesco a lasciarmi andare, oddio se non raggiungo l'erezione....", si evince chiaramente che esiste una problematica ansiogena che gioca un ruolo negativo sull'erezione stessa e che può essere affrontata con l'aiuto di uno psicosessuologo. Il liquido che nota è il liquido preeiaculatorio che è normale che sia presente nel contesto dalei raccontato.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 273XXX

Iscritto dal 2012
Grazie intanto per la risposta.
Riguardo il liquido preiaculatorio: le perdite le registro non solo in contesti dove siamo io e lei a casa da soli a fare preliminari, ma anche se ci baciamo intensamente, che so, per strada... A questo facevo riferimento quando chiedevo se fossero normali.

Riguardo l'ansia: che influisca negativamente questo l'ho pensato anch'io e parlandone con la mia ragazza, anche lei ha pensato a questo... Quello che non riesco a capire è il perché, il desiderio della mia ragazza non manca, anzi! Quando iniziamo i preliminari, non mi sento affatto preso dall'ansia, pensieri di ansia cominciano a venirmi in mente non appena prendo "coscienza" della situazione, per il fatto che non riesco a lasciarmi andare completamente e che già nella fase dei preliminari stessi non riesco ad ottenere l'erezione, da lì comincio a farmi problemi su cosa possa questo suscitare nella mia ragazza...
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Il liquido pre-eiaculatorio viene prodotto dalle ghiandole bulbo uretrali e l'eccitazione porta ad un aumento di tale secrezione, mentre per la sua problematica erettiva si deve consultare con uno specialista che valuterà la situazione attraverso esami che escludino o meno una componente organica.

Ancora cordialità
[#4] dopo  
Utente 273XXX

Iscritto dal 2012
Riguardo la problematica erettiva, il fatto che non abbia questo problema masturbandomi da solo mi farebbe pensare ad un qualcosa legato all'ansia, come mi faceva notare anche lei, ansia che effettivamente è presente in quei momenti.... Se il problema persisterà mi rivolgerò ad uno specialista per escludere che ci sia una qualche causa organica.
Riguardo a quando dice "Il liquido pre-eiaculatorio viene prodotto dalle ghiandole bulbo uretrali e l'eccitazione porta ad un aumento di tale secrezione", non mi è chiara una cosa: questa secrezione non la ho a seguito di erezione, seppur in momenti di particolare coinvolgimento emozionale... è una cosa normale?
Grazie intanto per la disponibilità e l'attenzione!

[#5] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
"....questa secrezione non la ho a seguito di erezione, seppur in momenti di particolare coinvolgimento emozionale.."

Ancora di più tale situazione va valuta dallo specialista per chiarirne le cause.
[#6] dopo  
Utente 273XXX

Iscritto dal 2012
Preciso che tali perdite le ho solo in queste situazioni di particolare coinvolgimento emozionale quando sono con lei e mai in altre situazioni.
Ho letto che si tratterebbe di una secrezione pre-eiaculatoria e che sarebbe possibile anche in una situazione di eccitamento mentale (il che sarebbe la mia situazione), me lo può confermare questo?
[#7] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
E' possibile ma la visita serve per escludere altre possibilità.

Ancora cordialità
[#8] dopo  
Utente 273XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio ancora per la sua disponibilità!
Di cosa pensa potrebbe trattarsi? Chiaramente mi rivolgerò ad uno specialista per una visita, ma intanto vorrei se possibile un suo parere in merito...
[#9] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
le ho già risposto nelle precedenti "....Il liquido pre-eiaculatorio viene prodotto dalle ghiandole bulbo uretrali e l'eccitazione porta ad un aumento di tale secrezione.."