Utente 274XXX
Salve a tutti,
Sono un ragazzo di 18 anni, altezza 179 cm e peso 77 kg.
Nell'estate 2010, a causa di un forte trauma alla mano destra il mio scafoide si è rotto ma non sono stati presi provvedimenti in merito fino ad un anno dopo,quando grazie alle varie radiografie si è riscontrata una pseudo artosi dell'osso e quindi l'immediato intervento chirurgico avvenuto in data 19/08/2011. Dopo aver fatto un mese di riabilitazione e magnetoterapia, la mobilità del polso è ridotta a tal punto che nel movimento di estensione verso l'alto, il polso rimane bloccato. In seguito a due cadute, successive all'operazione, una nel 03/12 e 08 /12 sono state fatte rispettivamente due radiografie nelle quali non sono presenti rime di fratture.
Dopo due incontri specialistici con due medici diversi è venuto fuori dal primo la necessaria rimozione della vite poichè troppo lunga e causa della mancanza di mobilità del polso; il secondo medico invece,che mi ha operato, afferma di non dover rimuovere la vite poichè non causa problemi.
La vitè che è stata impiantata è di tipo Hes Diametro 2,4 mm in titanio.
Quali consigli mi potete dare?
Il mio obbiettivo è recuperare il più possibile la mobilità della mano, poichè mi servirebbe per entrare nell'esercito.
Ecco l'archivio con le mie lastre : http://www.mediafire.com/?pu5639dwkqh5377
Grazie in anticipo dell risposte.
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

sembrerebbe che la vite non crei problemi di per sè (le regole del nostro sito vietano di inviare e commentare immagini fornite dai pazienti).

Il problema è che non verrà mai fatto idoneo al Servizio nelle FFAA, sia perchè ha una vite nello scafoide, sia perchè, anche rimuovendola, resta una pseudo-artrosi dello stesso scafoide (la pseudo-artrosi è la condizione di permanente incapacità di un osso fratturato di saldarsi spontaneamente).

Buon pomeriggio.
[#2] dopo  
Utente 274XXX

Iscritto dal 2012
Salve,
Grazie ancora per la risposta. Scusate la mia ignoranza, ma se l'osso si è risaldato è ancora in pseudo-artrosi? Perchè dalle lastre sembra proprio che si sia rinsaldato.
Grazie ancora
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
A me non sembra, ma potrei sbagliare.

La qualità delle immagini non è delle migliori.
[#4] dopo  
Utente 274XXX

Iscritto dal 2012
Ho rifatto le foto, sono quelle delle lastre di Agosto.
Spero si vedi meglio.
http://www.mediafire.com/?h02fmmolgjcmta6

Grazie ancora per l'aiuto.
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Le ho già detto che non può inviare immagini.....

In ogni caso, in questa immagine non si vedono segni di pseudoartrosi.

Buon pomeriggio.
[#6] dopo  
Utente 274XXX

Iscritto dal 2012
Quindi ci potrebbero essere miglioramenti se si togliesse la vite?
Cordiali saluti.
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
La vite sembra a posto; non dovrebbe creare alcun conflitto meccanico.