Utente 275XXX
Salve, espongo brevemente il problema.
2 anni fa circa ho avuto una prostatite batterica curata con antibiotici, dopo alcuni mesi sono guarito e sia durante l'evento e sia dopo ho notato che durante un rapporto sessuale duravo molto meno;problema che prima di questa prostatite non avevo mai avuto. A oggi " duro " un pò di più che mesi dopo l'evento, ma ancora troppo poco....
il mio dottore mi ha prescritto della xilocaina al 4%, dicendomi che poi il problema sarebbe sparito col tempo....
questa pomata usata da me molte volte potrebbe farmi male? andrebbero meglio, con meno effetti collaterali EMLA o LUAN? grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

segua ora le indicazioni ricevute anche se non sembrano mirate; per il cambio di terapie, anche se queste fossero rappresentate da "semplici" pomate, è bene sempre chiedere in diretta al suo medico di fiducia e, se presente, anche al suo andrologo.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questa frequente disfunzione sessuale, le consiglio di consultare anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/194-rapporto-finisce-eiaculazione-precoce.html ,

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1253-news-pianeta-eiaculazione-precoce.html .

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 275XXX

Iscritto dal 2012
Grazie dottore farò come dice. Mi era venuta l'idea di cambiare perchè leggendo qua e la avevo visto che la xilocaina 5% aveva molti effetti collaterali....Comunque grazie per la risposta.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

le confermo l'indicazione non mirata ma ora risenta in diretta il suo medico di fiducia e poi a ruota, se possibile, anche un bravo andrologo.

Ancora cordiali saluti.