Utente 192XXX
Qualche giorno addietro ho notato una secrezione maleodorante nell'ombelico, non avevo nè dolore nè bruciore, ho messo un pò di acqua ossigenata e per qualche giorno non è comparsa. Oggi noto nuovamente questa secrezione di colore marroncino molto chiaro incrostata all'interno dell'ombelico, ora mi sono accorta che dentro di esso c'è una secrezione liquida biancastra, devo dire che mi sto preoccupando perchè nove anni or sono ho subito un intervento in laparoscopia per una cisti ovarica e nell'ombelico mi hanno dato 2 punti di sutura, non ho mai avuto problemi senonchè 5 mesi fa ho avuto un bimbo e alla fine della gravidanza quando ormai avevo l'ombelico appiattito notai un pezzettino forse di filo ma grosso e lungo non più di mezzo centimetro, toccandolo varie volte si è staccato da solo senza conseguenze e anche dopo il parto non ho avuto nulla, ora è comparso questo liquido e poco fa quando ho messo di nuovo un pò di acqua ossigenata ho sentito un pò di bruciore. Cosa è potuto succedere? Ci può essere un'infezione o in conseguenza della gravidanza si è creata un'ernia o cos'altro? Ho indirizzato il consulto in questa specialità perchè mi è sembrata la più indicata. Che tipo di medico dovrei consultare per farmi visitare? Grazie per le vostre risposte
[#1] dopo  
Dr.ssa Maria Morena Morelli
28% attività +28
0 attualità +0
16 socialità +16
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
gentile utente,
dalla descrizione potrebbe trattarsi di un piccolo granuloma da corpo estraneo (filo di sutura)(........notai un pezzettino forse di filo ma grosso e lungo non più di mezzo centimetro, toccandolo varie volte si è staccato da solo senza conseguenze......)in sede ombelicale (sede dell'incisione della pregressa laparoscopia).
La sua preoccupazione per l'eventuale comparsa di un'ernia ombelicale non corrisponde a quanto da Lei descritto.
Le consiglio di consultare il suo medico curante il quale potrà VISITARLA ed eventualmente indirizzarla presso Specialista.

Se vuole, ci informi dopo avere consultato il suo medico
Cordiali saluti
Maria Morena Morelli

[#2] dopo  
Utente 192XXX

Iscritto dal 2006
Grazie dottoressa per la celerità della risposta, mi può spiegare cos'è un granuloma da corpo estraneo, quali conseguenze può portare e a quale specialista potrei rivolgermi perchè il mio medico è una persona in alcuni casi troppo superficiale in altri troppo allarmista e mi dispiace dirlo nutro in lui poca fiducia.
[#3] dopo  
Dr.ssa Maria Morena Morelli
28% attività +28
0 attualità +0
16 socialità +16
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
un granuloma (reazione infiammatoria cronica) è una reazione di difesa dell'organismo in alcune situazioni in cui viene a 'contatto' con 'corpi estranei ritenuti' (es.punti di sutura, schegga di legno etc...), mirata alla circoscrizione ed eliminazione del corpo estraneo stesso.
Rispondendo alla sua domanda sulle eventuali conseguenze mi sento di doverla tranquillizzare in quanto è un evento certamente fastidioso ma non 'pericoloso'.

Le ribadisco la necessità di una VALUTAZIONE CLINICA (chirurgo di fiducia)al fine di confermare o meno il 'SOSPETTO di granuloma'.

cordiali saluti
Maria Morena Morelli


[#4] dopo  
Utente 192XXX

Iscritto dal 2006
Gentile dottoressa mi scusi se la disturbo ancora ma sa sono una persona molto ansiosa, era già mia intenzione contattare al più presto un chirurgo per farmi visitare nel frattempo vorrei chiederle: nel caso venisse confermata la diagnosi di granuloma dovrei subire un intervento e se sì sarebbe necessaria l'anestesia totale data la localizzazione?
[#5] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
36% attività +36
16 attualità +16
16 socialità +16
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Gentile signora,
in caso di granuloma da corpo estraneo, la decisione di asportazione e la scelta dell'anestesia spetta sempre al chirurgo che dovrà effettuare l'asportazione.
Qualunque altro parere rimane pura valutazione personale, difficile da realizzare via internet.

Cordiali saluti.