Utente 275XXX
Salve, intanto grazie a chi mi risponderà e a questo sito che mi da la possibilità di interloquire con uno specialista,
Mi chiamo Andrea e ho 40 anni, premetto che sono un po ansioso, ma quello che mi accade non sono del tutto sicuro dipenda da questo.
Come dicevo ho 40 anni (aimèè) e soffro anche un po di reflusso gastrico , che però ancora non ho indagato a fondo.
I fenomeni che mi capitano sono così, cercherò di descriverli :
In certi momenti sento un calore alla bocca dello stomaco e una tensione strana che mi paralizza, contemporaneamente il mio quore fa come degli sfarfalii, termine di sicuro non medico ma che rende l'idea, praticamente dei battiti non regolari e subito dopo la sensazione di calore sale avvolgendomi anche la testa.
In quei momenti mi paralizza e chiaramente vengo assalito dal terrore.
Durano poco anche se sembra un'eternità spesso quando sono seduto.Ho fatto in passato accertamenti cardiaci ( poco meno di un anno fa ) sono stato ricoverato per 24 ore per dei dolori che poi erano forse intercostali. Comunque mi hanno fatto di tutto.A distanza piu breve un amico cardiolodìgo mi ha fatto una visita con ecografia e a detto anche lui tutto ok
Soffro spesso di acidita e aerofagia ultimamente, e spesso mi manca il respiro tipo asma, per chiudere fumo e non faccio molto sport ma ho un buon peso forma e non ho mai avuto problemi analoghi , anzi la mia salute fino a un anno e mezzo fa era di ferro....Ho fatto le analisi obbligatorie per il lavoro e sembra essere tutto a posto.
Detto questo volevo sapere se qualche anima buona mi può dare qualche suggerimento, vi ringrazio "di cuore"

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
12% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
E' possibile che un reflusso acido dallo stomaco all'esofago (forse di questo si tratta quando sente la sensazione di caldo) scateni delle reazioni di tachicardia (come anche il rigonfiamento gastrico). Io cercherei di intervenire sulle cause: eviti i pasti troppo abbondanti e ricchi di grassi, eviti i superalcolici e le bevande gassate, limiti il vino e il caffè, prenda eventualmente qualche anti-acido. E smetta di fumare! Ne gioverà anche il suo portafoglio.