Utente 277XXX
Buongiorno sono una ragazza un pò preoccupata per il mio fidanzato. Siamo insieme da 4 anni e lui mi ha confessato subito di essere stato operato per varicocele quando aveva circa 22 anni. Ora ne ha 28 e noi abbiamo rapporti regolari. Da sempre però ho notato che lui eiacula poco. Io all'inizio pensavo fosse perchè non gli piacevo davvero, e non ho pensato al suo intervento. Ora però mi è venuto il dubbio che sia quella la causa. A lui non ne ho ancora parlato perchè perchè prima vorrei informarmi bene, senza preoccuparlo inutilmente.
Quando mi ha raccontato dell'intervento non è stato molto preciso sul grado di gravità della malattia, ma mi ha detto di averla presa in tempo e, fatte tutte le analisi e visite post intervento, gli hanno detto di non aver perso la fertilità. Quindi tutto ok.
Io però ho notato che lui eiacula poco e senza "getto" (non so il termine tecnico, scusate). Inoltre a volte dopo il rapporto ha i testicoli ingrossati.
Non vorrei che gli stesse tornando il problema.
Inoltre vorrei sapere questo tipo di intervento come può influire sulla fertilità maschile e se questi segni che vedo io possono comprometterla.
Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara Utente,invece di mettere in dubbio le parole del Suo fidanzato,lo invogli a farsi visitare da un andrologo...Le ricordo che i testicoli non producono liquido seminale ma solo spermatozoi,per cui quanto racconta non può essere messo in relazione al precedente intervento di varicocele.Varicocele cui è affetto un uomo su 3 e non mi sembra che la percentuale di infertilità sia così alta.Cordialità.
[#2] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.ma utente

la storia che ci racconta con il sintomo del suo partner non è da mettere in correlazione all'intervento subito ma anzi meriterebbe un approfondimento attraverso una visita specialistica che valuti soprattutto la prostata del suo ragazzo. Eventualmente gliene parli e se servisse ci tenga informati.

Un cordiale saluto