Utente 622XXX
Sono in cura con taxolo da gennaio 2008 e ho un grosso problema alle unghie dovuto a tossicità del farmaco...risposta medici contattati...è un effetto collaterale senza soluzione...le unghie mi fanno male e non ho più la sensibilità della punta delle dita. Quelle delle mani hanno assunto colorazione blu-rossa gialla, come se ci fosse un ematoma. Le unghie dei piedi invece sono completamente gialle e il dolore è meno intenso perchè mi fuoriesce del pus. Si può alleviare almeno un po' questo problema ? Grazie per le eventuali risposte. O

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Gentile Utente purtroppo l'onicopatia, indotta dal chemioterapico in questione, non può che ricevere vantaggi dalla sospensione dello stesso.
Cari saluti
[#2] dopo  
Utente 622XXX

Iscritto dal 2008
Gentilissimo dott Benini la ringrazio comunque per la risposta.....














[#3] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Gentile Utente, comunque le complicanze sovrainfettive vanno trattate e pertanto le unghie vanno fatte vedere allo specialista Dermatologo.
Di nuovo cari saluti
[#4] dopo  
Utente 622XXX

Iscritto dal 2008
L'oncologa mi ha fissato per domani un'appuntamento con un anestesista del centro dove sono in cura, esperto in tossicità dei farmaci chemioterapici, per il problema del dolore. La prossima settimana mi vedrà anche il dermatologo per il problema dell'infezione delle unghie dei piedi.
Cordialmente...
[#5] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Bene, gentile utente:

il consulto dermatologico è sempre fondamentale quando si parla di associazioni con farmaci chemioterapici e patologie cutaneo-annessiali e mucose : sappia ancora che il taxolo non provoca il quadro apparentemente infettivo che lei ci descrive, ma una immunodepressione potenziale e temporanea presente per vari motivi potrebbe innescare patologie opportunistiche quali onicopatie diffuse di tipo batterico - micotico.

cari saluti e ci tenga aggioranti quando vorrà.

[#6] dopo  
Utente 622XXX

Iscritto dal 2008
Dott Laino la ringrazio per la risposta, ma se ho capito bene il taxolo non provoca i problemi che ho io, con pus alle unghie dei piedi....quindi forse una soluzione ci sarà?...La ringrazio ancora
[#7] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Genitle signora,

Ho visto diversi casi di pazienti in terapia con Taxolo avere manifestazioni di tipo Acneiforme (quindi anche con formazione di pus, ma questa è completamente un'altra situazione) ma ritengo che tale sintomatologia debba essere valutata direttamente assieme al suo Oncologo ed al suo dermatologo di fiducia: stia pure serena nel frattempo poichè è possibile ritenere - seppure in via non vincolante - che si tratti di un fenomeno transitorio ed autorisolutivo.

ci tenga pure aggiornati

[#8] dopo  
Utente 622XXX

Iscritto dal 2008
Gent.mo Dott. Laino la ringrazio le scriverò dopo la visita....
[#9] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Gentile Utente, il Taxolo dà anche alterazioni alle unghie che regrediscono dopo la sospensione del chemioterapico in questione, come già detto da me in precedenza e come scritto in altri post presenti su Medicitalia.it simili al suo e come riportato in letteratura medico scientifica.
Avevo anche scritto che vanno curate le sovrapposizioni infettive (una delle manifestazioni che conferma ciò può essere la presenza di materiale purulento) dopo visione da parte del Dermatologo delle sue unghie.
Di nuovo saluti
[#10] dopo  
Utente 622XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio dott. Benini
[#11] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Genitle signora,

Ho visto diversi casi di pazienti in terapia con Taxolo avere manifestazioni di tipo Acneiforme (quindi anche con formazione di pus, ma questa è completamente un'altra situazione) ma ritengo che tale sintomatologia debba essere valutata direttamente assieme al suo Oncologo ed al suo dermatologo di fiducia: stia pure serena nel frattempo poichè è possibile ritenere - seppure in via non vincolante - che si tratti di un fenomeno transitorio ed autorisolutivo.

ci tenga pure aggiornati

[#12] dopo  
Utente 622XXX

Iscritto dal 2008
la ringrazio nuovamente