Utente 279XXX
Gentili signori, ho 52 anni da qualche anno, in fase di orgasmo l'eiaculazione non avviene in maniera regolare, ossia la fuoriuscita del liquido è senza forza e all'orgasmo non si associa il piacere ma un leggero bruciore dell'uretra, inoltre mi sembra che il glande abbia perso gran parte della sensibilità.
4 anni fa ho avuto una prostatite dovuta all'utilizzo della bicicletta che è stata curata con antibiotici ed antinfiammatori. Al momento il problema sembrava risolto quindi ho ricominciato ad urinare senza tanti problemi però il fattore orgasmo non è stato più lo stesso. ovviamente mi sono sottoposto a diverse visite e a vari accertamenti,tutti risultati nella norma, ma ancora nessuno mi sa dire cosa sia accaduto o come curarmi.
L'ultimo accertamento risale al 4 aprile 2012, e si tratta di un'ecografia transrettale. Riporto gli esiti. Prostata modicamente ingrandita 43cc con piccolo adenoma centrale bilobato e con qualche calcificazione periadenomatosa. non evidenti lesioni focali nella zona periferica. A norma le vescicole seminali.
L'urologo che mi ha spiegato la situazione mi ha detto che probabilmente il mio problema deriva da quelle piccole calcificazioni. mi ha prescritto fortilase per 20 gg ma le cose non sono cambiate di molto. Ho notato invece che la mia condizione è cambiata notevolmente quando, per un problema ad una spalla ho dovuto assumere oki due volte al giorno per 6 giorni, non dico di essere tornato alla normalità ma molto vicino. aggiungo che ho sempre avuto rapporti frequenti e regolari, ed ho notato inoltre che dopo un periodo di astinenza il primo rapporto risulta il più "fastidioso" quelli cghe seguono presentano sempre il solito disturbo ma meno fastidioso.
Ringrazio per il vostro utilissimo servizio e par la vostra disponibilitò

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,Le avranno certamente spiegato che la prostata produce circa il 50 % del liquido seminale,per cui un ristagno dello stesso,favorito da un adenoma e stimolato dall'uso della bici,può dare luogo ad una relativa anorgasmia unita,o meno,ad una riduzione del getto eiaculatorio.Aggiorni lo specialista di riferimento e ne segua i consigli terapeutici.Cordialità.
[#2] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
oltre alle corrette indicazioni del dr. Izzo, a volte possono sussistere alterazioni ormonali specialmente dopo i 50 anni. La qual cosa da valutare in sede di visita.