Utente 246XXX
Buongiorno cari dottori , Miofiglio ha appena compiuto 13 anni e alto 153 e pesa 33 kg , non'à ancora niente che descrive la fase dello sviluppo ( per esempio sui genitali non sono comparsi i peli pubici , l' odore ascellare è uguale ha quando aveva dieci anni , non si dota nessun aumento dei testicoli e del pene e la voce è sempre acuta ). Sinceramente stò iniziando ha preoccuparmi perchè quando parlo con altri genitori della stessa età di mio figlio loro dicono che i loro figli hanno già iniziato la pubertà è quindi tutti i caratteri sessuali stanno iniziando ha svilupparsi mentre in mio figlio no . Sentivo parlare della hg per una crescita ormonale ma..... cosa mi consigliate ? si tratta di una crescità ormonale ritardata '

Cordialità

distinti saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Marco Bologna
24% attività
4% attualità
8% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Mi permetto di rispondere in quanto possiedo un master in auxologia ed endocrinologia pediatrica e mi occupo usualmente di questi problemi.
Premesso che una visita diretta è sempre la cosa migliore, mi sento comunque di rassicurarla in quanto altezza e peso sono comunque all'interno della norma (Potrei essere più preciso conoscendo la data di nascita).
La pubertà è un evento individuale e a 13 anni non esiste una diagnosi di ritardo di crescita se l'altezza è all'interno dei percentili adeguati all'età e non sono necessari approfondimenti ulteriori, fermo restando che una visita medica di prevenzione è sempre utile.
Io, personalmente, consiglio di effettuarla annualmente, anche in assenza di evidenti problemi, in età adolescenziale e trovo che sia utile sia al ragazzo che alla famiglia che si sentono entrambe rassicurati sulla normalità della crescita.
La comparsa dei caratteri sessuali secondari compare a età differenti a seconda del soggetto ma questo non influenza la crescita finale.
Bisogna anche stare attenti a non mettere ansia al ragazzo ma rassicurarlo sulla normalità della sua crescita.
Buona giornata
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

confermando le corrette informazioni già ricevute dal collega Bologna, come spesso ripeto poi da questo sito, sempre con il dovuto tatto che richiede la situazione per non creare inutili ansie e fobie al suo ragazzo, è bene sentire in diretta anche un esperto andrologo.

Come le ragazzine conoscono il loro ginecologo di fiducia, è bene che anche i maschietti imparino a conoscere il loro medico di riferimento, cioè l'andrologo.

Un cordiale saluto.