Utente 647XXX
Buongiorno, vorrei avere maggiori informazioni relative ad un problema che ormai da qualche anno affligge il mio ragazzo e me e che si ripresenta all’incirca ogni 4-5 mesi. Con tale frequenza, il mio ragazzo soffre di una sorta di infiammazione al glande, con produzione di una sostanza simile alla candida. Premetto che è stato visitato da un andrologo e da un dermatologo e ha fatto diverse analisi. L’esame del sangue non ha rilevato nulla di particolare. e’ stato curato con prostamev, e canesten e recentemente la biopsia che ha fatto ha dato la seguente diagnosi: note di flogosi produttiva del chorion mucoso. Adesso si sta curando con ananase e acqua borica e sembrerebbe che l’infiammazione stia passando. La mia domanda però è più relativa alla causa che alla cura, nel senso che potendo sapere la causa di questa infiammazione, magari in futuro potremmo evitare le frequenti ricadute. Non vorrei che fossi io portatrice di qualche germe che a me non provoca nulla e quindi è difficile da identificare. L’estate scorsa ho avuto una leggera infiammazione vaginale che però con schiuma borica è passata velocemente. Circa 6 mesi fa ho fatto un tampone per la clamidya che ha dato esito negativo, esami del sangue ok. Il problema è che nonostante non abbiamo ultimamente avuto rapporti il problema si è ripresentato ancora. da poco tempo abbiamo deciso di avere un figlio ma con questo problema che si ripresenta frequentemente è difficile anche azzeccare i miei giorni fertili.
Vi ringrazio anticipatamente per l’attenzione che mi vorrete prestare. Distinti saluti. Simona

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara Signora,aldilà dell'aspetto dermatologico che può essere risolto unicamente con una visione diretta del problema,non via web,Le domando se il Suo partner ha eseguito uno spermiogramma con coltura che ,molto più verosimilmente della identificazione dei "giorni fertili" e/o dell'eventuale infiammazione cutanea,può incidere sulla capacità fecondante.Cordialità
[#2] dopo  
Utente 647XXX

Iscritto dal 2008
gentile dottore,
la ringrazio per aver preso in considerazione la mia richiesta. anche l'esame relativo alla spermicultura è stato eseguito dal mio compagno, purtroppo come tutti gli altri esami, senza evidenziare nessun problema di sorta. l'unica diagnosi che è saltata fuori è "flogosi produttiva del chorion mucoso".
la mia domanda però è la seguente: in termini più pratici cosa si intende per flogosi produttiva del chorion mucoso? (è una sorta di candida maschile?)
e ancora, esistono delle condizioni particolari che possano favorire il verificarsi di una tale infiamazione cutanea? in questo caso a quale specialista è meglio rivolgersi per avere una diagnosi più precisa? grazie per l'attenzione
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Certamente un dermatologo.Cordialità.