Utente 285XXX
Buongiorno,
vi scrivo per poter ricevere un consiglio sulla pressione alta di mia madre.
Premetto che sia il padre (55 anni) che il fratello (65 anni) di mia madre sono deceduti per infarto miocardico acuto.
Mia madre non fuma e beve moderatamente ai pasti vino rosso.
Oltretutto assume due caffè al giorno (uno a metà mattinata ed uno dopo pranzo).
Come può intervenire per debellare questa maledetta ipertensione (stamattina era 156-83)?
Vi chiedo qual'è lo specialista più adatto (cardiologo, neurologo, ematologo, internista) da contattare per risolvere il problema e vi chiedo altresi se l'aglio può essere utile a tal riguardo.
Vi ringrazio e riporto i dati clinici di mia madre.
Età: 60 anni
Altezza: 162 cm
Peso: 63,4 Kg
Olmetec 20 mg una al giorno
Atorvastatina 20 mg una al giorno
Citalopram 20 mg una al giorno

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
L'ipertensione non può essere "debellata", ma i valori pressori possono e devono essere ben controllati con un'adeguataterapia farmacologica e un salutare stile di vita. Indubbiamente la figura professionale migliore per questo tipo di problema è il cardiologo.
Saluti
[#2] dopo  


dal 2013
Grazie mille per la risposta.