Utente 286XXX
Salve,

ho letto di studi effettuati in merito alla correlazione esistente tra il rapporto di lunghezza tra il dito indice e anulare(digit ratio 2d:4d) e la lunghezza del pene. Volevo sapere se tali risultati sono considerati attendibili.

Grazie in anticipo.

Saluti,
Paolo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

mi sembra che le informazioni da lei ricevute le siano state date da un burlone in vena di prenderla in giro.

Si tranquillizzi e se ha dubbi sulle dimensioni del suo pene è giunta forse l'ora di sentire in diretta un bravo andrologo e con lui risolvere tutti i suoi quesiti e le sue perplessità.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questo particolare tema andrologico, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/202-misure-pene.html .

Un cordiale saluto.


[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

stimolato dalla sua curiosa informazione ho fatto pure io una ricerca e ho scoperto che le sue informazioni possono forse partire da un recente studio, fatto da alcuni ricercatori coreani, i cui concetti "ormonali si richiamano pure in un altro studio, da me lanciato in una mia new.

Il lavoro dei ricercatori coreani è questo:

http://www.nature.com/aja/journal/v13/n5/abs/aja201175a.html ;

la mia news, a concetto analogo ma su altro tema, è questo:

http://www.medicitalia.it/giovanniberetta/news/1276/La-lunghezza-delle-dita-non-aumenta-il-rischio-di-tumore

Su entrambi le questioni il discorso comunque rimane aperto con questa conclusione:
per il momento il rapporto dito indice o anulare più lungo, ormoni pre-natali, tumore della prostata o pene più lungo rimane ancora un discorso aperto.

Ancora cordiali saluti.