Utente 283XXX
buongiorno volevo sapere se dopo ablazione di una tpsv da rientro nodale effettuata due mesi fa sia normale avere extrsistole specialmente di sera ed è capitato anche una tachicardia durata un minuto e mezzo ma con frequenza molto bassa rispetto a quelle che avevo prima dell ablazione .HO parlato con il chirurgo e lui mi dice che è normale avere delle brevi tachicardie nei primi tre mesi ma volevo sentire il vostro parere grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
E' assolutamente normale, anzi a volte nell'immediato post ablazione le extrasistoli possono essere paradossalmente avvertite anche più di prima, poichè le extra rappresentano il meccanismo che fà partire le tachicardie in soggetti predisposti e il trattamento ablativo ha lo scopo di eliminare le tachicardie e non le extrasistoli. Pertanto può accadere che non essendo più presente il substrato della tachicardia le extrasistoli vengono maggiormente avvertite e la tachicardia non più.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 283XXX

Iscritto dal 2012
ancora una cosa anche la tachicardia che si è innescata ma durata poco più di un minuto è da ritenersi normale perchè fa parte dei distubi che si possono presentare nei primi tre mesi dall intervento,dato che l atrio dove è stata eseguita la bruciatura risulta ancora disturbato. grazie per la sua gentilezza e disponibilità buon lavoro.
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
E' possibile, così come è altamente probabile che si tratti di un'aritmia completamente diversa dal rientro nodale che è stato trattato (e di scarsa importanza vista la durata così limitata). In genere le tachicardie da rientro nodale sono facili da eliminare e senza rischio di alcuna complicanza, oltretutto questo dipende anche dall'esperienza dell'operatore e se lei è stato trattato ad Asti non avrà sicuramente alcun problema, visto che è uno dei centri italiani di eccellenza nel settore aritmologico.
saluti cordiali
[#4] dopo  
Utente 283XXX

Iscritto dal 2012
si sono stato operato dal dottor Scaglione ad ASTI lo conosco perchè anche io sono un medico odontoiatra.Un ultima domanda cosa intendi per un' altro tipo artmia?grazie ancora
[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Visto che sei un collega ti dò del tu anche io. Conosco Marco di persona e ti confermo che sei in ottime mani...per un'aritmia diversa intendo che è possibile che si tratti di una tachicardia atriale automatica (ossia una serie di extrasistoli consecutive) di scarsissimo valore clinico e che può tranquillamente sparire con il tempo.
Auguri...
[#6] dopo  
Utente 283XXX

Iscritto dal 2012
grazie molto sei stato esauriente è molto gentile .ciao e buon lavoro