Utente 290XXX
Salve sono un ragazzo di 29 che vive in Germania a Berlino, sono magro e conduco una vita sana e moderata attivita´sportiva. Durante un controllo di routine dal medico mi e´stata riscontrata pressione un po´ alta in particolare la minima sui 90.
Mi e´stato prescritto al mio medico tedesco l´holter pressorio 24 ore che ha confermato questo valore( notte pero pressione ok) piu´tutta una serie di analisi durate circa un mese:
1) esame completo del sangue
2) esame del sangue per l´attivita´ormonale, della tiroide, metabolica e per riscontrare eventuali livelli di cortisone o adrenalina.
3) elettrocardiogramma piu´ecografia del cuore e bicicletta sotto sforzo.( esami fatti al centro cardiologico tedesco di eccellenza)
4) ecografia del fegato e dell´addome piu´analisi specifiche valori del fegato
5) ecografia dei reni piu´analisi delle urine, raccolta delle urine 24 ore, analisi delle urine al microscopio.(esami fatti al centro tedesco per malattie renali e dialisi)
6) analisi virologiche (HIV, epatiti varie, meningite)
Tutte queste analisi (in totale quasi 30 ampolle di sangue) hanno riscontrato valori ottimali (per es no zucchero nel sangue, trigliceridi e colesterolo ottimali, funzioni renali perfette, cuore morfologicamente nella norma e perfettamente funzionante, reni ottimi, tiroide ok).
Nel frattempo il medico mi ha prescritto subito un medicinale contro la pressione (Ramipril 5 mg poi alzato a 10 mg al giorno in piu´a mezza pasticca di metropol.
La pressione rimane pero´all´ incirca sempre inchiodata su valori altini. O meglio la misuro in farmacia e va benino, me la misuro a casa da me( stando attento a misurarla correttamente) e risulta sempre alta. Non mi spiego perche´ dopo tutte le pasticche che prendo, la pressione non mi scenda per lo meno a 70/110.
C´e´da dire ce ho affrontato e sto affrontando un periodo di stress molto forte: delusioni personali, perdita del lavoro, dispiaceri vari, ho frequenti crisi di ansia e di pianto. Potrebbe incidere questo sulla pressione?Il mio medico dice di no o meglio solo per i valori massimi della pressione, non sui minimi e comunque per la mia dottoressa va trattata subito con i farmaci.
I miei battiti a causa dell´ansia ero sempre accellarati (115-120) ora con metropol sono ritornati sui 70, ma la pressione rimane li.
Ho letto che non a tutti i farmaci funzionano nello stesso modo e bisogna cercare quelli adatti per se stessi, ma quale e´il mio destiono cosi giovane? Provare a random col il mio medico vari farmaci, fino a che non trovo quello giusto? Non so piu´che analisi del sangue debba fare, me ne puo´consigliare altre eventualmente?
Ho tanta paura dottore, chiedo per cortesia un aiuto, non capisco come sia finito in questo tunnel: analisi perfette, ma pressione alta, non voglio prendere a vita pasticche, ho paura mi danneggino gli organi..
Nel frattempo su consiglio del mio medico, sto facendo sedute da uno psicologo...
In definitiva le chiedo con tutto il cuore: Cosa farebbe Lei nel mio caso?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
in base al suo scritto è del tutto verosimile che la sua situazione psicologica incida e non poco anche sull'equilibrio pressorio per cui la consulenza psicologica non potrà che darle, o almeno le auspico, un duplice beneficio psicofisico.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 290XXX

Iscritto dal 2013
Gentile Dottore,
La ringrazio molto per il suo intervento.... Sono stato anche dall´oculista e su consiglio del mio medico
mi sono fatto controllare la pressione oculare e il fondo oculare.. Tutto nella norma.
Penso di aver fatto abbastanza analisi, Lei pero´avrebbe qualcosa da aggiungere?? o da consigliarmi per eseguire altre analisi?

Molte grazie...