Utente 290XXX
Salve, scrivo su questo forum nella speranza di avere qualche nuovo punto di vista su una situazione che si potrae da troppo tempo.

Non voglio dilungarmi, quindi per prima cosa elenco tutti quelli che secondo me sono sintomi anomali, non per forza correlati tra loro, ma sicuramente anormali per me fino a un paio di anni fa.

- Prurito, bruciore e peso all'ano, piccole macchie di sangue sulla carta igienica anche non in seguito a scariche ( gia diagnosticate emorroidi in passato, credo di averle ancora)
- Flusso urinario debole
- Erezione mattutina scarsa, erezioni durante la giornata assenti (notturne quasi assenti, lo credo perchè avendo due figli piccoli spesso mi capita di dovermi svegliare di notte e a differenza del passato non ho mai un'erezione in quel momento )
- Erezione difficoltosa o scarsa se sotto stimolo
- Dolore da testicolo destro a inguine, si prolunga fino a parte
interna della coscia ( sensazione di fitta )
- Patina sottile e bianca (molto molto leggera ) maggiormente visibile in erezione, sulla pelle del pene
- Glande più chiaro in erezione

Ho sostenuto nel tempo diverse cure, sempre a base di antibiotici.
Ultima delle quali, terminata poco tempo fa, a base di Levoxacin prima e Azimotricina in seguito ( 10gg + 8gg )

Non è cambiato nulla e gli esami del sangue e urine visti dal mio medico di base sono a quante pare negativi.

Giovedì prossimo mi farò rivedere dal mio andrologo, che però nel tempo ha sempre considerato una sola possibilità, ovvero Prostatite e cura con antibiotici.

Ora, parlo di 3 anni di cure a intermittenza con brevi intervalli di benessere, ma a distanza di 3 anni sono ancora qui punto e a capo.

Non potrebbero esserci altre cause? Le emorroidi che casualmente si manifestano in modo piu pesante in questa fase sono una casualità?

Non potrebbe esserci altre cause tipo muscolari, nervose, ernie, sciatiche, congestioni?

Dovrei valutare una visita fisioterapica? Ecografie trans rettali?

Vi ringazio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

dalla sua storia clinica sembrerebbe essere presente una infiammazione/infezione sia a livello testicolare che balanoprepuziale che andrebbe valutata attraverso esami culturali specifici con rispettivo antibiogramma.

La problematica erettiva andrebbe valutata attraverso esami ormonali ed eventualmente con un ecodoppler dinamico, anche se è probabile che la situazione infiammatoria abbia lasciato strascichi psicologici anche in ambito sessuale.

Un cordiale saluto