Utente 200XXX
Salve,premetto che da anni soffro di attacchi di panico ma non cosi frequenti succede di rado possono passare anche due o tre anni curati con xanax,nell'ultimo mese è stato un delirio ho avuto febbre alta e tosse e non so' perche mentre parlavo tranquillamente ho iniziato a sentire formicolare di brutto le mani e piedi poi iniziato a irrigidirmi tutta comprese mani che nn si aprivano piu'...poi ho subito preso al volo xanax e fatto 118...dopo due settim duramte una lite forte con un parente odioso mi è tornata pochi minuti dopo la stessa cosa e andai sempre al ps.Dopodichè decisi di andare da neurologo e mi diede 5 goccie Stiliden la mattina e sera dopo pasto piu' Serpax,ma anche li inizo dell'inferno..subito il gg dopo sono stata male e lui mi disse che è normale,ok capisco e vado avanti passati quasi 10 gg mi sono ritrovata con 5 kg in meno nausea continua andare spesso in bagno e tremori tipo parchinson non ne potevo piu' io lo chiamavo e mi diceva che era normale!!!a quel punto ho cercato di toglierlo piano piano e intanto mi sono fatta nel giro di pochi gg 5 volte al ps!ora sono sotto la psichiatra del ps che mi ha tolto via quello e dato rivotril 0,5 (anche se forse faro sempre 1 )al bisogno poi levopraid per nausea e Zyprexa 2.5 la sera,ma da stasera dovro' alzare a 2 pastiglie perchè una sembra avere poco effetto,perche stamattina non so' se e stato il mangiare veloce improvvso che mi è venuto che mi ha fatto venire la tachicardia o perche ne devo prendere due di ziprexa...ora mi chiedo se lontano da rivotril xanax posso prenderlo cmq per iniziare a scalarlo con calma?poi il rivotril forse è troppo legggero perchè oggi pome nonostatnte la mattina lo avessi preso mi sentivo le formiche alle mani e alla testa stavo gia andando in panico!senza considerare la nausea che spesso mi assilla!..e un medicinale che curi questa ansia e attacchi tipo rivotril ma a rilascio piu' prolungato?n.b non voglio prendere antidep o qualcosa che somigli vagamente anche alllo Stiliden...purtroppo a me a creato danno.ma soprattutto ho saputo che prima di dare certi farmaci richiede fare esame tiroide ma a me nessuno a chiesto nulla!vi prego se riuscite a risp alle mie domande ne dare i davvero grata...grazie aurora
[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Il neurologo aveva scelto una cura standard per il panico, e aveva ragione nel dire che nei primi giorni non funziona, quindi continua ad avere i sintomi del panico, in particolare l'ansia, e forse anche di più. E' una reazione caratteristica del disturbo, più che del farmaco, probabilmente come accade in una parte dei casi dopo un iniziale peggioramento sarebbe comparso l'effetto terapeutico preventivo degli attacchi.
La cura attuale non ha a che vedere con il panico (zyprexa).
La terapia del panico si avvale di medicinali di base della categoria antidepressivi. Inutile suggerire al medico di prescriverle una cosa che non lo sia. Nei primi giorni si può associare uno o più farmaci sintomatici per tamponare l'impatto con il medicinale o la reazione di fobia del farmaco.