Utente 291XXX
Salve avrei una domanda da porre alla vostra attenzione. Il mio compagno aveva un problema al glande, si è recato da un andrologo/urologoo e la diagnosi è stata "lichen sclerosus prepuzio, frenulo corto, fimosi large". Noi francamente non abbiamo capito molto, anche perchè oltre che mostrargli una foto del suo caso, al mio compagno non sono state fornite molte delucidazioni in merito, alla sua domanda "scusa qual è il mio problema?" la risposta è stata "quanto scritto nella diagnosi".... Il professore evidentemente aveva un po' fretta.... La cura prescritta, consiste in una schiuma antibatterica per l'igiene intima(di cui ora non ricordo il nome, ricordo andro....) da usare due volte al giorno lasciando agire per 3 minuti e risciacquare, e gentalyn crema ogni 12 ore per 7 gg. Il risultato dopo 10 gg a controllo è stato, testuali parole " clinicamente lei sta guarendo ma ritengo ci sia fimosi anche in stato di flaccidità del pene la soluzione potrebbe essere la circoncisione...". Il professore ha prescritto di continuare l'uso della schiuma per ancora un mese e di rivedersi dopo questo tempo per valutare lo stato. Vi lascio immaginare il nostro sconcerto per quanto riguarda la circoncisione, cui non siamo proprio favorevoli. Rispettiamo le opinioni professionali e non intendiamo minimamente sostituirci a queste, ma francamente vorremmo capire meglio. Sul web abbiamo letto testimonianze di persone con fimosi in età adulta che con alcuni esercizi hanno risolto e di altri che parlano di interventi alternativi con uso di plastiche... Qualcuno saprebbe spiegarci cosa significa esattamente la diagnosi e se eventualmente la circoncisione risulti indispensabile, potreste dirci si potesse ovviare con intervento che tendi ad "allargare" con una plastica o altro il tratto interessato da fimosi? La medicina è sempre in evoluzione, possibile che in caso di fimosi l'unica opzione sia rimuovere il prepuzio? Per quanto riguarda il frenulo, cosa si dovrebbe fare? Per favore chiariteci un po' di idee e dateci una speranza diversa. Grazie anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara Utente,la strategia terapeutica di una fimosi passa per una diagnosi certa che ne garantisca l'esito finale.Le modalità ed i tempi della terapia chirurgica (frenuloplastica,postite,circoncisione etc.),vanno poste dallo specialista reale e noi,da questa postazione telematica,senza poter vedere di persona,possiamo essere solo elemento di confusione.Cordialità.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
cara lettrice,


se esiste un restringimento "fimotico" del prepuzio ( congenito, infantile, post infiammatorio, da liche...) questo va tarattato con la circoncisione, pratica abbastanza semplice che assolutamente non modifica le sensazioni percettive di tipo sessuale. I milioni di musulmani ed ebrei (tutti circoncisi) non hanno rapporti sessuali meno piacevoli dei nostri.
E' solo un problema di "estetica".
Esercizi, creme, schiume....non servono a nulla.
pensate serenamente alla circoncisione ( migliore igiene, meno infezioni,...ridotto rischio per il lichen)
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 291XXX

Iscritto dal 2013
Gentili dottori vi ringrazio per la pronta disponibilità, comprendiamo bene i limiti nell'esprimere un parere via web per questo siamo disposti anche a recarci da altri specialisti, con tutto rispetto per il parere già avuto. Comprenderete che la nostra angoscia è legata certamente ad una cultura occidentale nella quale questa pratica non è religiosa ma patologica, un conto è scegliere liberamente altro è unica strada possibile... Per noi non si tratta di un problema estetico, è la psiche che gioca un ruolo ben più importante e certamente il punto di vista di uomini circoncisi non aiuta... Dalle vostre risposte si evince che non esiste intervento alternativo anche chirurgico... scusate ma in questo momento non abbiamo altre parole. Grazie ancora, Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 291XXX

Iscritto dal 2013
Gentili dottori vi ringrazio per la pronta disponibilità, comprendiamo bene i limiti nell'esprimere un parere via web per questo siamo disposti anche a recarci da altri specialisti, con tutto rispetto per il parere già avuto. Comprenderete che la nostra angoscia è legata certamente ad una cultura occidentale nella quale questa pratica non è religiosa ma patologica, un conto è scegliere liberamente altro è unica strada possibile... Per noi non si tratta di un problema estetico, è la psiche che gioca un ruolo ben più importante e certamente il punto di vista di uomini circoncisi non aiuta... Dalle vostre risposte si evince che non esiste intervento alternativo anche chirurgico... scusate ma in questo momento non abbiamo altre parole. Grazie ancora, Cordialità.