Utente 292XXX
Salve,
sono una ragazza di 24 anni, peso 50kg e sono alta 160cm.
Conduco una vita abbastanza sedentaria ed ho un'alimentazione molto discontinua( periodi in cui malgio molto, altri molto poco), fumavo parecchio(quasi un pacchetto al giorno) ma da 2/3 mesi mi limito parecchia( dalle 2 alle 10 sigarette al giorno, dipende), bevo alcolici con abbastanza frequenza.
Partendo dal presupposto che sono un soggetto molto ansioso ed ipocondriaco che ha sofferto e sporadicamente soffre ancora di attacchi di panico e disturbo da panico, vi scrivo perchè avrei bisogno di un pó di chiarezza su alcune cose anomale che mi accadono a cui non sono ancora riuscita ad attribuire una chiara causa.
Due estati fa, periodo per me molto stressante, ho iniziato ad avvertire degli strani "colpi al cuore", sensazioni di battiti mancanti a volte tanto forti da togliermi il respiro.
Mi dissero in fsmiglia che era l'eccessivo caldo unito allo stress. Una sera ero a lavoro e mi rivenne quella sensazione che mi preoccupó a tal punto che uscita dal lavoro mi recai al pronto soccorso: pressione nella norma, mi fecero l'ecg, mi dissero di eseguire un ecg da sforzo e un holter, e nelle note il cardioloco scrisse " preeccitazione ventricolare tipo LGL"
Il giorno dopo il mio medico mi riscontró Aritmia e battito leggermente accelerato circa 90batt al min.
Da allora ho fatto analisi del sangue( buone se non per una VES leggermente piu alta del limite)
esami tiroide( nella norma ma molto a limite di un leggero ipertiroidismo sub clinico)
ed ho fatto anche l'ecg sotto sforzo, dove a parte una leggera aritmia non è uscito nulla, niente extrasistoli. ho fatto l'ecocardiogramma( tutto nella norma).
Pressione sempre abbastanza buona (90-120).
Purtroppo ancora adesso soffro sporadicamente di extrasistole, il mio battito è sempre irregolare e spesso accellerato tra 80 e 100. Soffro in più di cattiva digestione (a volte un pó dolorosa), molta aria nello stomaco, affanno anche se faccio solo le scale, palpitazioni se mi alzo ad esempio dal letto velocemente e leggeri capogiri quando fumo soprattutto se (a dirla tutta) non ho bevuto alcolici, se magari sono un pó brilla e fumo anche 10 sig in una sera non sento problemi.
Le mie paure sono date soprattutto dal fatto che tutte le analisi che ho fatto le ha viste il mio medico curante che non è sicuramente un cardiologo, e di questa presunta preeccitazione? non ne ho saputo più niente..
Mi sono dilungata molto e credo di essere stata anche un pó confusionaria, ma vorrei capire perchè il mio cuore non funziona come tutti gli altri... o almeno é quello che percepisco.
Grazie anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
La sindrome di Lown-Ganon-Levine è una vecchia definizione che veniva attribuita alla presenza di un particolare aspetto dell'ECG (l'intervallo PQ corto) in paziente con storia di palpitazioni. Si è dimostrato poi che questa caratteristica ECG non ha alcun valore diagnostico e che le eventuali aritmie se veramente presenti non aveva alcun legame con il reperto in questione. Diverso è il discorso per una vera preeccitazione ventricolare (che però lei non ha, almeno dall'interpretazione di quanto refertato dal collega cardiologo)...diciamo che mi sembra più una definizione da "medicina difensiva" che non una diagnosi precisa. I suoi battiti accelerati a mio giudizio sono legati all'ansia, che deriva dal fatto che sà benissimo che le sue abitudini (fumo, alcool etc) fanno malissimo alla salute.....per eliminare la sua ansia deve innanzitutto fare i conti con sè stessa ... e smetttere completamente di fumare e assumere alcoolici...
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 292XXX

Iscritto dal 2013
Innanzitutto grazie per la celere risposta.
Ho anche io il forte sospetto che questi disturbi possano essere di natura psicologica ma vorrei comunque fugare ogni dubbio su una possibile natura fisica.
Crede che dipendano dall'ansia quindi anche l'affano e i distirbi digestivi?
Mi consiglia quindi di concentrarmi solo sulla natura ansiosa del problema e sulle relative abitudini poco sane, senza effettuare ulteriori analisi come l'holter?
sentitamente grazie
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Se vuole approfondire l'Holter può farlo tranquillamente...per l'affanno se ha già fatto un ECocardiogramma ed è risultato negativo può star tranquilla... per i disturbi digestivi deve rivolgersi ad un gastroenterologo...
saluti
[#4] dopo  
Utente 292XXX

Iscritto dal 2013
grazie mille davvero.
buona gionata