Utente 267XXX
Salve sono un ragazzo di 21. Praticamente da quando ero adolescente mi sono accorto che non riuscivo a scappellare il glande quando era in erezione,così leggendo sul web mi sono accorto che si trattasse di fimosi non serrata (perchè a riposo ci riesco). Da circa 5-6 mesi è sorto un altro problema,inizialmente,attorno al prepuzio si sono formati dei piccoli taglietti che mi davano bruciore (ne ho uno pure adesso e mi fa male)e dopo un paio di giorni si rimarginavano,poi dopo un po di tempo ho notato che la pelle attorno al prepuzio è diventata biancastra,con piccole scaglie,ancora non è tutto intorno al prepuzio ma solo un pezzetto,così cercando sul web ho trovato che potesse trattarsi di lichen scleroatrofico e così mi sono molto preoccupato. Successivamente il frenulo è diventato gonfio,anormale rispetto a prima e mi sono accorto che nella parte bassa del glande si sono formate delle chiazze bianche. Dico anche che non ho mai avuto rapporti sessuali quindi non ho potuto contrarre malattie sessualmente trasmissimili.
A questo punto non so cosa fare,vi prego aiutatemi,credo quindi che oltre ad una fimosi iniziale si sia sovrapposto questo lichen prima assente,ho letto che la soluzione potrebbe essere una circoncisione però anche se la facessi toglierei la fimosi ed il lichen sul prepuzio ma resterebbe il lichen sul glande,quindi non avrei risolto del tutto il problema,come si cura il lichen sul glande? C'è una cura?
Vi prego rispondetemi,dovrei andare da un medico,ma quale? Il dermatologo venerologo è colui che è specializzato in queste malattie?
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

assolutamente SI!

Il Dermatologo Venereologo è lo specialista in grado di valutare la sitauzione e di diagnosticare od escludere un Lichen sclerosus scleroatrofico ( per info personali www.lichenscleroatrofico.it o www.medicitalia.it per approfondimenti ulteriori )


carissimi saluti
[#2] dopo  
Utente 267XXX

Iscritto dal 2012
La situazione sta peggiorando:in pratica nell'ultima settimana la macchia bianca è comparsa pure sul glande,si sta allargando sempre più,adesso è presente sia su un pezzo di prepuzio che per 3/4 del glande e si sta via via avvicinando al meato uretrale,la cosa più impressionante è la rapidissima propagazione all'interno del glande,nella parte bassa,vicino alla corona è ormai del tutto bianco,mentre salendo,via via verso il meato ci sono delle chiazze anch'esse biancastre. Si vede ad occhio la differenza. Da dire che non ho mai avuto rapporti sessuali di nessun tipo quindi è impossibile che abbia potuto contrarre malattie sessualmente trasmissibili. A questo punto sono quasi sicuro,al 99% che sia lichen sclerosus,ho capito tutto:in pratica ho il frenulo corto (sono andato da un chirurgo e mi ha detto che è corto) e bisognerà operarlo (non capisco se convenga fare la frenuloplastica oppure la circoncisione se optassimo per la seconda scelta almeno toglierei il pezzetto di lichen sul prepuzio ma resterebbe quello sul glande),in seguito a questo problema di frenulo corto,probabilmente il trauma del frenulo corto ha favorito la comparsa del lichen,a partire dall'anno scorso si è iniziato a formare la macchia bianca sul prepuzio:il lichen sclerosus,che via via,nel corso del mesi si è allargata su di un pezzo di prepuzio ed adesso si è spostata sul glande e si è ramificato con una velocità spaventosa. Domani ho prenotato una visita da un dermatologo-venerologo ma purtroppo sono quasi certo della diagnosi. Purtroppo da quel che ho letto,si sa poco della malattia e curarla è davvero difficile per non dire impossibile,apparte il dottor Laino (mi piacerebbe sentire il suo aiuto) a Roma,da quel che ho letto,è uno dei pochissimi ad essere specializzato in questa patologia ed a cercare possibili terapie di cura. Ho letto che questa malattia può comportare tumori al pene andando avanti col tempo,sono veramente preoccupato,vi prego rispondetemi,temo seriamente di non poter più avere una vita normale.
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Carissimo ragazzo,

Il Lichen sclerosus e' una malattia che può e deve essere curata con efficacia: le cure sono possibili ed i risultati possono essere molto significativi.

Pertanto sebbene sono si possa parlare del suo caso specifico, non è il caso di pensare in modo negativo.
Io non sono l'unico a pensarla così, debbo correggerla; nonostante sia vero che questa situazione sia meno approfondita di altre patologie dermatologiche, posso dirle (seguo pazienti con questa malattia da oltre 10 anni) che chiunque abbia una corposa esperienza in merito al Lichen sclerosus ha la consapevolezza che tale situazione sia tutt'altro che "incurabile".

Dopo la diagnosi ci saranno terapie e risultati: si faccia guidare dallo specialista dermatologo venereologo della sua città e abbia fiducia!

Carissimi saluti
[#4] dopo  
Utente 267XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio dott. Laino ho letto i suoi articoli ed il sito devo dire che mi sono stati utili per l'individuazione della malattia. Sono andato dal venerologo ed ho cercato,con un po di imbarazzo visti i temi trattati,di spiegare la situazione,ho raccontato di avere il problema di non riuscire a scoprire bene il pene in erezione questo dall'adolescenza e della successiva comparsa della macchia bianca sia su prepuzio che poi sul glande e che io pensavo fosse lichen sclerosus. Appena ha visto mi ha detto che sono affetto da lichen sclerosus e che ho il frenulo corto.Mi ha poi detto che devo prima operarmi di frenulo corto per risolvere il problema della scopertura (ma senza circoncidere ma agendo solo sul frenulo) eppoi dopo passare all'attacco del lichen. Per adesso mi ha prescritto protopic 0,1% da prendere 2 volte al giorno fino al giorno dell'intervento al frenulo corto che dovrebbe essere a settembre,poi dopo l'operazione fare un pausa ed andare da lui per vedere di affrontare altre terapie sul lichen,io gli ho detto che ho letto sul web che è difficile eliminarlo,lui ha risposto dicendomi che ho solo delle chiazzette sul prepuzio e glande,che non è così forte e che si toglierà,poi ho detto se la terapia sarà composta da cortisone lui mi ha detto che non c'è bisogno,ma mi darà altri farmaci. Adesso sono tornato a casa però cercando questo farmaco,il protopic,su internet c'è scritto che può portare il cancro e sono scoppiati vari casi,così non so se compralo o meno,posso prenderlo considerando che oggi siamo 5 agosto e l'intervento sarà a settembre circa e che quindi dovrò prenderlo per tutto questo lasso di tempo?
La ringrazio e spero che possa darmi un aiuto sul lichen. La prego mi risponda sul protopic.