Utente 140XXX
Come da recente consulto in psicologia, avverto da tre giorni continua tachicardia
( anche piu di 100 battiti al minuto) con extrasistole da me distintamente avvertite, a riposo...Ho fatto di recente diversi ecg che rivelano sempre la presenza di queste extrasistole, "ritmo sinusale...rari complessi ventricolari prematuri,minore disturbo della ripolarizzazione inferiore, aspecifica" .Un altro ecg recente indica:
ritmo sinusale 98 /minuto;Isolato BEV; PQ corto.
ecocardiogramma: ventricolo sn di normali dimensioni e morfologia,con funzione contrattile normale. Apparati valvolari indenni.Atrio sx e sezioni dx nei limiti.Doppler: non flussi patologici.
Il cardiologo mi ha detto che ho un cuore ballerino, ma sano.Problemi di ansia e panico li ho da quando avevo 24 anni ( ora ne ho 46), ma son solo negli ultimi giorni che avverto questi sintomi. Alla tachicardia si accompagna a volta senso di calore al corpo; i sintomi vanno e vengono nel corso della giornata. Sono molto ansiosa, in questi ultimi tempi mi sento "al limite" per problemi familiari e di lavoro, ma avere una tachi cosi presente nella giornata non mi era mai successo.
Ho fatto di recente le analisi per la tiroide, tutti negativi a parte gli anticorpi anti tireo globulina che sono alterati ( 186,3)mentre il Tsh è a 1, 706--fT4 1,10--anticorpi antitireoperossidasi 3,9--L'ecografia alla tirodie è negativa.Sto conducendo da qualche mese una indagine in campo autoimmunitario, in quanto colpita da ipoacusia improvvisa un anno fa e soffro di acufeni ( come da consulti precedenti).
Vorrei sapere se devo approfondire con un'altra visita cardiologica la situazione, oppure se tutto dipende da forme di ansia ( per precauzione in questi giorni sto prendendo ansiolitici...).

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
la tachicardi a e la banale extrasistolia è essenzialmente legata alla sua patologia ansiogena. E' su di essa che deve concentrare le cure.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 140XXX

Iscritto dal 2009
ne ero convinta, grazie mille