Utente 994XXX
Mio marito ha avuto una forma parainfluenzale a fine dicembre con febbre e dolori ossei diffusi. Terminata la febbre dopo tre giorni (che non ha mai più avuto) ha iniziato ad avere tosse e produzione di tanto catarro. 5 gg di augmentin (2 al di) ma nulla di fatto. a fine gennaio, a seguito di alcuni episodi mattutini di emoftoe, ha eseguito un RX al torace:" sfumato addensamento parenchimale peri-ilare inferiore dx o.c.m. ne limiti"
Nessun titpo di cura. A 20 giorni ripete RX:Al controllo attuale si segnala modesta iperdiafania e rinforzo della trama alle basi
soprattutto dx, senza imm. da lesioni attive; parziale obliterazione del seno cardiofrenico anteriore di destra.
OCV nei limiti. Dopo 3 gg esegue TCHR:Presenza di limitato addensamento parenchimale localizzato in corrispondenza del lobo medio ed esteso dalla
regione parailare alla limitante pleurica anteriore; al suo interno si evidenziano diramazioni bronchiali.
Verosimile in prima istanza la natura flogistica del reperto, del quale sono indicate correlazioni cliniche e
controllo evolutivo con esame radiografico del torace.
Non alterazioni parenchimali significative nei restanti parenchimi polmonari. Minima stria di possibile natura
fibrotica nel segmento posteriore del lobo superiore sinistro; subcentimetrica bolla aerea in apice destro.
Lieve ispessimento delle pareti delle diramazioni bronchiali intrapolmonari a livello delle regioni parailari e
territorio delle piramidi basali.
Non falde pleuriche o pericardiche.
Non adenomegalie patologiche ilo-mediastiniche od ascellari; piccoli elementi linfonodali nella finestra
aorto-polmonare, in sede sottocarenale ed all'interno dei cavi ascellari.
A questo punto cura con 1 cp per 6 gg e poi ocn Medrol (16 mm) 4 gg x 1 cp, 4 gg x 1/2 cp, 4 gg x 1/4 cp.
Adesso, ultimata la cura, non ha più tosse, ne febbre, ne altri sintomi.
Consglia di ripetere la TC o basta una RX ?
Cosa VUOL DIRE "PICCOLI LINFONODI NELLA FINESTRA AORTO-POLMONARE, IN SEDE SOTTO-CARENALE ED ALL'INTERNO DEI CAVI ASCELLARI" ' indica xhe sono patologici o indica solamente la presenza non patologica e non significativa ?
Cosa mi consiglia di far fare a mio marito per una maggiore tranquillità ?
Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Andrea Denegri
24% attività
0% attualità
8% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Buon giorno,

il referto TC e la sintomatologia riferita presumibilmente ci possono lasciare tranquilli. Sicuramente vi è uno stato flogistico che potrebbe essere la causa dei piccoli linfonodi diffusi o che comunque non sono di dimensioni preoccupanti o dal significato patologico.
Una radiografia del torace, in assenza di altri sintomi, tra una decina di giorni può essere sufficiente se valutata poi da uno specialista che visionatala eventualmente può suggerire una TC o no.

Comunque io sarei ragionevolmente tranquillo, ma ritengo giusto controlli a breve termine e valutazione da uno specialista pneumologo.

Saluti

AD
[#2] dopo  
Utente 994XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per la esauriente risposta. La prossima settimana mio marito avrà visita con specialista pneumologo (pronotata un mese fa). Ho riletto la lettera che avevo inviata e mi sono accorta che nello scrivere la terapia data dal medico di base ho saltato il nome della medicina: ha preso 6 compresse (1 al di) di Zitromax. dopo ha iniziato Medrol 16 mg (4 gg x 1cp, poi 4 gg X 1/2 cp ed infine 4 gg X 1/4 cp).


[#3] dopo  
Utente 994XXX

Iscritto dal 2009
Gent.mo dottor Denegri,
ieri mio marito é stato visitato dallo specialista pneumologo che ha anche visto la documentazione degli esami eseguiti fino ad ora.
Questa la diagnosi
Bronchiectasie del lobo medio complicate da recente focolaio broncopneumonico circostante, ora risolto.
Terapia consigliata:
1) Vacc. antinfluenzale ogni anno
2) Vacc. antipneumococcica - 13 val (Prevenar 13) in unica somm.
3) Fluimucil 600 (1 cp al dì x 20 gg mese da ottobre a marzo)
4) ISMIGEN cpr, i cp sublinguale al mattino a digiuno x 10 gg/mese x 3 mesi in autunno e primavera
5) Bere molta acqua.
In caso di riacutizzazione (aumento dell'espettorato, comparsa di sangue, febbre)
1) MEDROL 16 mg. 1 cp alle 8 del mattino per 7 gg - poi 1/2 per 7 gg. poi 1/4 per 7 gg.
2) UNIXIME 400 1 cp. al dì x 10 ggi in associazione a levoxacin
3) LEVOXACIN 500 1 cp al dì per 10 gg
Ha consigliato di non tc di controllo, ma fra un paio di mesi RX per vedere se la polmonite è guarita anche radiologicamente.
Vanno bene, secondo lei, questi tempi ? consiglia altro?
grazie per la Sua disponibilità.

[#4] dopo  
Dr. Andrea Denegri
24% attività
0% attualità
8% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2013
Buonasera,

direi che è tutto condivisibile sono pienamente in accordo con il Collega.

Saluti

AD