Utente 208XXX
Dottori buongiorno.
Vorrei cortesemente un vostro parere ho' 37 anni da circa 3 mesi mi sono accorto di una piccola ciste 3mm circa attacata al centro del tescicolo sx che si sente solo quando ho' il testicolo rillasato.
preoccupato 15 giorni fa' ho' preso appuntamento con un andrologo a pagamento (125 Euro)spiegato il problema mi visito' testicoli e prostata mi disse che era tutto aposto senza farmi nemmeno ecografia.
(pero' piccolo particolare gli spiegai che la ciste la sentivo solo quando il testicolo era rilassato,in quel momento sotto tensione non era di certo rilassato, non contento mi recai dal mio medico di base che avendo la possibilita' di farmi un eco riscontro'(piccola ciste attacata al centro del testicolo circa 3mm mi disse di stare tranquillo che non e' di certo un tumore perche' normalmente i tumori crescono all'interno del testicolo e avrei avuto un testicolo duro come un sasso.
Il consiglio di fare un controllo fra 3/4 mesi.
SONO UN PO' PREOCCUPATO VOI COSA NE PENSATE ?
POSSO STARE TRANQUILLO ?
RINGRANZIO TANTISSIMO
Buona giornata

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

viste le conclusioni cliniche a cui è giunto il suo medico di fiducia, dopo ecografia, può stare tranquillo.

Segua ora le sue indicazione e senta eventualmente un altro andrologo, dotato di ecografo, oggi questa è un apparecchaitura che praticamente sostituisce il vecchio fonendoscopio, cioè è uno strumento basilare per fare una prima valutazione clinica corretta e mirata.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 208XXX

Iscritto dal 2011
D.r Buongirono
Come consiglio del Dr beretta ho' provveduto ad effetuare ecocolordopp.
risultato:
DIDIMO BILATERALMENTE NEI LIMITI MORFOVOLUMETRICI ED ECOSTRUTTURALI,SENZA EVIDENTI LESIONI FOCALI CON SEGNALE VALIDO E SIMMETRICO AL CONTROLLO ECD.
L'EPIDIDIMO DI DESTRA E' NELLA NORMA, SALVO LA PRESENZA DI PICCOLA CISTE 2-3 MM A LIVELLO DELLA TESTA,.L'EPIDIDIMO D I SINISTRA ,OLTRE ALLA FORMAZIONE CISTICA DI CIRCA 5-6 MM A LIVELLO DELLA TESTA , PRESENTA UN MODERATO ISPESSIMENTO DELLA REGIONE DEL CORPO,CON QUALCHE LIEVE DISOMOGENEITA',MA SENZA EVIDENTI SEGNI DI IPERVASCOLIRIZZAZIONE(FLOGOSI CRONICA?)
BILATERALMENTE,NON IDROCELE ,NE VARICOCELE(IN CORRISPONDENZA DEI VASI DEL PLESSO PANPINIFORME CADUALMENTE AL DIDIMO DI DESTRA SI OSSERVA LA PRESENZA DI QUALCHE PICCOLO FLEBOLITA).
NON ISPESSIMENTO DELLA BORSDA SCROTALE.
Ho' effetuato subito dopo una visita urologica, spiegando al medico che il problema del bruciore e dolore nel testicolo sx si e' notevolmente accentuato nel l'ultimo periodo,e ho notato che stando in piedi la coda dell'epididimo diventa durissima e si evidenzia benissimo solo appogiando il dito camminando da' fastidio e brucia, se mi sdraio dopo 5 minuti torna tutto normale.
il medico ha confermato che non ce' niente ed e' tutto nella norma.
Premetto che non avrei dovuto farlo, ma ho ' assunto un antibiotico (bactrim 800)per 8 gg.
dopo qulache giorno l'indurimento non l'o' piu sentito e sono stato meglio.
Ora svaniti l'effetto dell'antibiotico i sintimo ricompaiono.
COSA NE PENSATE? (DA COSA DIPENDE QUESTO INDURIMENTO DELLA CODA DELL'EPIDIDIMO?)

CORTESEMENTE SAREI DISPOSTO AD EFFETUARE UNA VISITA CON UN MEDICO DEL VOSTRO STAFF IN ZONA MANTOVA/BRESCIA.
CAPISCO CHE NESSUNO ABBIA LA BACCHETTA MAGICA MA DA QUALCHE PARTE QUESTO PROBLEMA SARA' CAUSTO DA QUALCOSA! ANCHE PERCHE MI CREA PARECCHIO PROBLEMA CON IL LAVORO NON RIUSCENDO A CAMMINARE PIU' DI TANTO.

UN CORDIALE SALUTO A TUTTI





[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

sulla questione "indicare un collega" nella sua zona di residenza le dico subito che questa non è la sede per una informazione così particolare e non di interesse generale.

Questo quesito è bene porlo, in prima battuta, al suo medico di fiducia e poi comunque, in altre sezioni del nostro sito, può sempre trovare un aiuto più mirato alla sua domanda.

Ancora un cordiale saluto.