Utente 234XXX
Gentili dottori, ho un dubbio riguaro a un diradamento di capelli che da un semestre ho nella zona frontale: durante un lavaggio mi vennero via molti capelli e da allora la caduta pare essersi fermata e tornata ai livelli di sempre..solo che i capelli rimasti e quelli caduti sono molto fini...è come se in testa tutto d'un colpo non avessi più i capelli spessi che ho sempre avuto...
Ho letto a giro per internet che non è da considerarsi un vero e proprio diradamento ma solamente i capelli sono diventati più fini e sembra che manchino. In effetti passando le mani in testa mi sento i capelli molto fini rispetto a come li avevo prima..tuttavia il diradamento si nota solo nei primi centimetri, nella parte frontale, specie alla parte destra dove ho sofferto di dermatite seborroica.
Adesso da mesi i capelli non ricrescono più e non so come riottenere i vecchi capelli spessi che avevo prima.
Comunque prima di un consulto dermatologico volevo chiedere: sono i sintomi di alopecia androgenetica?
Se da un follicolo non rinasce capello da mesi a dar vita ad una nuova fase anagen e col tempo viene un diradamento nella zona, cosa significa, che il follicolo "dorme", come ho letto, e non riesce a produrre nuovo capello od è proprio morto e non può produrre più?
Da quanto è da considerarsi morto e incapace di generare un nuovo capello?
Al di là del minoxidil ci sono altri stimolanti della ricrescita?
Una persona nel mio caso o chi è allo stato iniziale può riottenere i capelli avuti fino a un anno fa?
In sintesi, val la pena curare questo stato?

Distinti saluti
[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
per proporre una terapia sarebbe opportuno fare prima una diagnosi accurata . una quadro come quello sommariamente da lei descritto potrebbe avere molti risvolti patologici.
La domanda, per capirsi, è simile a quella che potrei fare scrivendo al meccanico di auto " Ho un calo delle prestazioni del motore. cosa è e cosa posso fare?"
Cause metaboliche , carenziali , ormonale , cutanee locali,iatrogene, e così via possono impattare sul follicolo.
Una cosa è certa . Si può diagnosticare , con la strumentazione , i test laboratoristici e clinici e certamente curare, con le molte armi terapeutiche che abbiamo a disposizione.
Parta da una buona visita.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 234XXX

Iscritto dal 2012
Grazie per la risposta. Mercoledì ho fissato un appuntamento da un dermatologo per visita ambulatoriale. Dovrò richiedere un esame particolare? Ma non ci sono i dottori specialisti in tricologia?

Saluti
[#3] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
La tricologia è una branca della dermatologia, in quanto anche i capelli, come le unghie, sono annessi cutanei. Certamente la particolare esperienza in campo tricologico è un plus , e all'interno di una ambulatorio ben equipaggiato si trovano strumentazioni più che idonee.
Aspettiamo quindi la visita che si spera chiarificatrice.
Cordialità
[#4] dopo  
Utente 234XXX

Iscritto dal 2012
Eccomi qui..che dire, sono piuttosto sconsolato. Ho ancora dermatite seborroica nonostante Oleocut prescritto. Riguardo alla caduta di capelli (che comunque la dermatite ha stimolato), è alopecia. Mi è stato prescritto Proscar, 1 capsula al giorno e mi è stato detti che i capelli che non ho più non li riotterrò, eppure mi è capitato di leggere il contrario...la terapia è alquanto dispendiosa, 56€ al mese più la visita per la nuova prescrizione (ma forse posso farmi fare il foglio dal mio dottore di famiglia)...non ho neanche il minoxidil e quindi non so a cosa possa servire Propecia da solo e che cosa aspettarmi...mi sento un po' deluso...ne varrà la pena?
[#5] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Gent.le pz
Molta confusione. Probabilmente il collega non deve aver spiegato molto bene.
La dermatite seborroica abbisogna di una cura integrata e la sua dovrà essere rinforzata con altri prodotti.
Alopecia e' generico e non vuol dire molto se non è specificato di che tipo si tratta.Indica solo una perdita di capelli.
I follicoli quando presenti potranno essere stimolati; in caso di atrofia dello stesso chiaramente no. In parole povere ...i moribondi possono essere salvati...i morti no.
Difficile dire il contrario.
Il proscar non si usa per la alopecia androgenetica perché è finasteride 5mg ma per la ipertrofia prostatica , a differenza del propecia, ma comunque non si capisce il legame con il minoxidil che talvolta può essere sinergico ma che comunque agisce in maniera diversa.
Si possono dare separatamente.
Mah, forse una spiegazione del suo piano terapeutico più articolata sarebbe utile da parte del suo dermatologo.
Cordialità
[#6] dopo  
Utente 234XXX

Iscritto dal 2012
Mi sono sbagliato io, il farmaco prescritto è il propecia, non il proscar. L'alopecia è androgenetica, per la dermatite mi ha prescritto pure una crema per le squame...comunque la visita è stata fatta ad occhio, senza nessuno strumento o macchinario...non so come abbia fatto a ritenere i follicoli incapaci di generare nuovi capelli...insomma, penso sia poco il tempo passato dalla caduta...
[#7] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
L'uso di strumentazione videodermatoscopica a mio avviso è irrinunciabile. A questo punto potrebbe essere utile consultare un dermatologo più attrezzato per la tricologia.
Cordialità
[#8] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
L'uso di strumentazione videodermatoscopica a mio avviso è irrinunciabile. A questo punto potrebbe essere utile consultare un dermatologo più attrezzato per la tricologia.
Cordialità