Utente 668XXX
Buongiorno,
Da qualche mese intrattengo un rapporto stabile. All'inizio il rapporto sessuale non manifestava problemi e non avevo avuto problemi di questo tipo nemmeno in precedenza.
Ultimamente si manifesta la seguente problematica: normale erezione durante i preliminari, erezione che si mantiene per 10/15 minuti e poi progressivo calo della stessa. E' un periodo per me di forte stress lavorativo e di pronunciata stanchezza e questo nuovo stress inizia a sommarsi ai precedenti. Ritenete che possa giovare qualche sostegno di tipo farmacologico transitorio e se si cosa dovri assumere?

Grazie in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la Sua storia rappresenta il nostro quotidiano impegno...
Il medico deve far sempre precedere una diagnosi ad una terapia,per cuinon posso che consigliare una visita specialistica andrologica che facilmente può chiarire e risolvere il problema rifuggendo dalle banalizzazioni terapeutiche.Cordialità.
[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
caro utente, in generale un improvviso calo dell'erezione può essere associato a problemi di tipo psicologico però prima di dare tale diagnosi è necessario cmq escldere cause organiche, pertanto è necessaria una visita anderologioca.
cordiali saluti
Dott. Giuseppe Quarto
www.prevenzioneprostata.com
[#3] dopo  
53238

Cancellato nel 2012
Lo stress da solo non giustifica una disfunzione erettile in una persona giovane a meno che non siano presenti fattori di grande impatto emotivo.
Un sostegno farmacologico potrebbe essere utile ma innanzitutto è necessario fare una valutazione andrologica per la ricerca delle cause.
Cordiali saluti