Utente 269XXX
Buonasera
vi scrivo per un'informazione.
Da qualche mese ho notate sulla corona del glande delle piccole puntine bianche, tutte in fila, alcune più sporgenti, altre meno..
Si trovano per quasi tutto il perimetro della corona.
Premetto che sono un ragazzo di 24 anni e fino a qualche mese fa non credo che questi puntini siano stati presenti.
Da qualche settimana avverto anche un leggere prurito con un pò di rossore in prossimità del glande e della pelle che lo ricopre.
E' possibile che queste papule perlacee, se di queste si tratta, spuntino a quest'età?
Se non sono papule, possono essere qualcos'altro? tipo condilomi?
ho visto alcune foto di condilomi ma non sono simili, quelle sono tipo a grappolo, in questo caso no.
Ho comunque prenotato una visita da un urulogo per la prossima settimana.
Starei più tranquillo se potessi avere magari un qualche consiglio.
Posso in qualche modo alleviare il leggere prurito e rossore?

grazie in anticipo

saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

le devo rispondere, in pò in modo ossessivo, che purtroppo, in questi casi, senza una valutazione clinica diretta, è impossibile formulare una risposta corretta, cioè capire la vera causa dei suoi problemi e dare quindi una indicazione precisa su quali passi successivi fare.

Bisogna, a questo punto, consultare in diretta il suo medico di fiducia e da lui eventualmente a ruota poi sentire se consultare, in urgenza, il suo specialista di riferimento.

Noi da questa postazione, senza avere visto nulla, non possiamo dare alcun consiglio terapeutico.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 269XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno
ho effettuato una visita presso un dermatologo - venerologo.
Il problema era una leggera balanite.
Mi ha dato una crema, il turnover, da applicare in alternanza al gyno-caneste ed un sapone lubrificante.
Sulla corona ha constatato la presenza di papule perlacee (corona irsuta).
Ma è possibile che queste papule si siano presentate a seguito della balanite?
Egli dice che possono essere affiorate a casua dell'irritazione
potreste confermare?
cosa posso fare per farle riaffievolire?
grazie
saluti
[#3] dopo  
Utente 269XXX

Iscritto dal 2012
Salve
c'è qualcuno che possa rispondere?

grazie in anticipo
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

segua ora le indicazioni ricevute e valuti lei stesso gli esiti della terapia indicata.

Purtroppo le domande che ci pone, senza una valutazione personale diretta, non hanno una risposta precisa.

La cosa più corretta da fare ora è quella di risentire il dermatologo interpellato, dopo aver completata la terapia in corso.

Cordiali saluti.

[#5] dopo  
Utente 269XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno
mi trovo di nuovo a scrivere...
Dapprima la situazione era migliorata.. ma ora mi sono comparse delle piccole bollicine tutte raggruppate, un numero elevato, saranno una trentina, sulla pelle che ricopre il glande, all'interno, e le papulee perlacee sono sempre li.
Un'altra cosa che ho notato è che in erezione il glande risulta sempre ruvido e con delle piccole bollicine rosse a rilievo.
Ho riscontrato anche del fastidio ai testicoli in concomitanza della comparsa di queste bollicine sull'asta.

Sono stato dal dermatologo e non è riuscito a capire di cosa si tratti. Mi parlava di condilomi, ma sono troppo numerosi ed inoltre dice che visto il caso si dovrebbe trattare di un infiammazione recente, ma l'ultimo rapporto, protetto, l'ho avuto 3 mesi fa circa.. Oppure di Lychen, che sinceramente non so cosa sia..

Lunedi dovrei avere una visita con uno specialista.
Potreste intanto indicarmi se le due patologie menzionate possano essere inerenti?
vi ringrazio in anticipo
un saluto
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore ,.

confusione massima nella sua testa e quindi è bene che non la "carichi" di informazioni complesse e per di più ricevute via e-mail.

Comunque nessuna correlazione diretta tra le due patologie da lei indicate; detto questo però ora deve risentire in diretta sempre il suo specialista di riferimento.

Ancora cordiali saluti.
[#7] dopo  
Utente 269XXX

Iscritto dal 2012
Salve
intanto la ringrazio per la risposta.
Si ho abbastanza confusione.
Lunedi andrò a fare la visita dallo specialista.

Ho parlato di quelle due patologie in quanto è stato lo stesso dermatologo a nominarle quando ha visto la cosa, dicendo di non essere sicuro se siano condilomi o un lychen..

Non so cosa sia.. speriamo bene
grazie ancora
cordiali saluti
[#8] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non drammatizzi, non entri in confusione e paranoie inutili e, fatto il tutto, poi ci riaggiorni.

Ancora un cordiale saluto.
[#9] dopo  
Utente 269XXX

Iscritto dal 2012
Buonasera, chiedo scusa se vi disturbo di nuovo.
Ho prenotato la visita per Venerdì.
Nell'attesa vorrei chiedervi una cosa, che riguarda sempre queste papule perlacee.

Sono sicuro di non avercele avute prima.. come è possibile che a 24 anni mi vengano fuori cosi? Che cause possono esserci?

grazie in anticipo
cordiali saluti
[#10] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Senta ora il suo specialista di riferimento e poi ci si riaggiorna.

[#11] dopo  
Utente 269XXX

Iscritto dal 2012
Buonasera
ho effettuato la visita presso lo specialista.
Secondo lui si tratta di un'ipertrofia delle ghiandole sebacee.
Per sicurezza ha chiamato un altro specialista che ha confermato l'ipotesi.

Mi ha prescritto una crema da mettere 2/3 volte al giorno e mi ha dato appuntamento fra una settimana.

Che ne pensa?
Ho notato, infatti, che anche il labbro inferiore presenta dei piccoli puntini bianchi.

Potrebbe essere questa la causa?

ma questa ipertrofia da cosa potrebbe essere causata?
la ringrazio in anticipo
un saluto
[#12] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

bene ora segua le indicazioni ricevute ma le ricordo che l'ipertrofia delle ghiandole sebacee del pene è molto frequente negli uomini ed è praticamente una situazione fisiologica, normale, dove le ghiandole sebacee alla base del glande si presentano aumentate di volume.

Cordiali saluti.
[#13] dopo  
Utente 269XXX

Iscritto dal 2012
La rinrgazio per la risposta
Si si quello me lo ha spiegato, sono ricorso allo specialista perchè anche nell'asta del pene avevo delle piccole formazioni irritate e numerose.
Il medico che mi aveva visitato in precedenza mi aveva indirizzato a lui proprio perchè volesse essere tranquillo non si trattassero di condilomi.

Questa ipertrofia può essere causata da qualche fattore? o può venire spontaneamente nel corso della vita?

grazie ancora
un saluto

[#14] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

le ripeto questa "ipertrofia" è una situazione fisiologica, cioè normale, dove le ghiandole sebacee si presentano comunque aumentate di volume.

Cordiali saluti.
[#15] dopo  
Utente 269XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno
chiedo scusa se la disturbo nuovamente.
Ieri il medico parlava di un problema che è nato da un'infiammazione che ho avuto qualche settimana fa.
Ora, vedendo che mi si sono irritate queste papule e controllando anche la lingua che risulta coperta da una patina bianca, mi chiedo se magari l'infezione sia ancora in atto.
Come potrei fare?
il medico ha pensato solo ad alleviare l'irritazione delle papule del pene, però controllo la lingua e vedo questa patina con, nella punta, numerosi puntini rossi ed una sensazione come di bruciore, come quando ci si scotta con cibi caldi.
Che dovrei fare secondo lei?

la ringrazio ancora
un saluto
[#16] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

l'unico consiglio saggio che mi è permesso di darle, da questa postazione, in questi casi è quello di risentire in diretta, per una attenta rivalutazione del suo problema, sempre e solo il suo medico di fiducia.

Fatto il tutto poi ci riaggiorni.

Cordiali saluti.
[#17] dopo  
Utente 269XXX

Iscritto dal 2012
Buonasera
la riaggiorno circa gli sviluppi.
Sono stato dal mio medico ma niente, mi ha rimandato da un dermatologo, neanche mi ha visitato enell'impegnativa ha scritto "eruzione alle labbra"...

Comunque oggi sono tornato dal dermatologo specialista che mi ha di nuovo visitato e sembra convinto si tratti di un iperplasia delle ghiandole sebace (quindi papule perlace alla corona, grani di Fordyce e ghiandole sulle labbra) tutto dovuto ad un iperplasia.
Comunque per stare tranquillo ha effettuato una biopsia sul un granulo di Fordyce un pò più grandicello e in una decina di giorni avrò i risultati.

Gli ho spiegato il problema che ho durante l'erezione, ovvero delle piccole bollicine rossastre come a rilievo sul glande e mi ha consigliato di riprendere il trattamento con il Canesten.

Che le sembra? può essere una diagnosi consona a quello fin'ora descritto?
un'altra informazione.. dove ha effettuato la biopsia mi ha messo un punto e li devo mettere il betadine 2 volte al giorno.
Mettendo il canesten sul glande può dar fastidio alla parte lesionata dalla biopsia?

la ringrazio
saluti
[#18] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

segua ora le indicazioni ricevute poi le due pomate, da lei indicate, possono essere tranquillamente "sovrapposte".

Ancora un cordiale saluto.

[#19] dopo  
Utente 269XXX

Iscritto dal 2012
Buonasera
mi trovo di nuovo a scriverle.
Ho eseguito biopsia ed esami del sangue complete.
L'esame del sangue mostra tutti valori nella norma mentre l'esame istologico riporta: "esame istologico orienta verso papilloma virale".
Significa che quella parte asportata era un condiloma? come mai "orienta"?

E' possibile che le ghiandoline che ora sono visibili siano state attivate dal virus del hpv?

la ringrazio
saluti
[#20] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Lasci perdere "le ghiandoline attivate dal virus", ora deve risentire in diretta lo specialista che le ha indicato la biopsia e con lui valutare cosa fare .

Ancora cordiali saluti.
[#21] dopo  
Utente 269XXX

Iscritto dal 2012
Buonasera! Grazie nuovamente per la risposta..
A breve ho un'altra visita.. Quello che le chiedo e' se la risposta come riportata indica sicuramente un infezione da hpv?
Grazie ancora
Saluti
[#22] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Si, sembra che la valutazione istologica, anche se un pò sibillina , ci porterebbe verso questa diagnosi ma qui l'ultima parola la lasciamo sempre al suo medico di riferimento.

Sentitolo, ci riaggiorni e ne ridiscuteremo.

Ancora un cordiale saluto.
[#23] dopo  
Utente 269XXX

Iscritto dal 2012
Buonasera
chiedo scusa se la disturbo di nuovo
spero di risolvere tutto il prima possibile
domani ho una nuova visita dal mio dermatologo.
Le volevo chiedere se tramite esame delle urine si può sapere se si ha il virus del hpv?
Posso inoltre effettuare un eventuale tampone uretrale per escludere altre informazioni batteriche?

credo che comunque date le analisi del sangue senza alcun valore sballato questa seconda domanda sia esclusa a priori...

la ringrazio
saluti
[#24] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

non pensi ad esami inutili e costosi per lei o, se fatti con il SSN, per tutta la nostra comunità.

Ora bisogna risentire semplicemente in diretta il suo medico di riferimento e da lui ricevere eventuali ed altre indicazioni mirate.

Ancora un cordiale saluto.



[#25] dopo  
Utente 269XXX

Iscritto dal 2012
buongiorno, sono stato di nuovo dal mio dermatologo che, visto l'esito dell'esame istologico, pensava di darmi una cura con l'adara.
Per sicurezza ha chiamato altri due suoi colleghi.
Sono stato visitato da 3 deramtologi.
Tutti e tre, nonostante l'esame istologico, non credono si tratti di condiloi in quanto queste piccole escrescenze sono numerose, e diffuse su quasi tutta l'asta del pene.
In un punto sono un pò più visibili, nella restante parte si vedono irando bene la pelle.

Credono si tratti di grani di fordyce, sia quelli sul pene che sulle labbra.
E per quanto riguarda la corona del glande sono sicuri sia un irsutiae.

Come cura alla fine non mi hanno dato aldara e una semplice crema lenitiva e m hanno detto di rivederci a Settembre.

LE chiederei, secondo il suo parere, può essere giusta come soluzione?

La comparsa di questi grani di fordyce, sia sul pene che sulle labbra, e di queste papule sulla corona, possono essere collegate in qualche modo tra di loro?

la ringrazio ancora
saluti
[#26] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Lasci perdere i collegamenti e le facili conclusioni diagnostiche ed ora segua le indicazioni ricevute.