Utente 254XXX
Buongiorno,

ho effettuato questo pomeriggio un ECG di controllo, anche per il fatto che ho ripreso da poco un'attività sportiva amatoriale (nuoto, corsa).
Sono un ragazzo di 36 anni. Nell'ultimo ECG effettuato l'anno scorso era stato riscontrato una lieve insufficienza valvolare mitralica.

Ecco l'esito dell'ECG di oggi nel quale non è indicato se rivolgersi o meno ad un cardiologo:

Esame limitato dalla elevata impedenza acustica toracica del paziente.

Ventricolo sinistro di normali dimensioni endocavitarie (VTD= 88ml) e spessori parietali. Lieve ipocinesi diffusa con funzione sistolica globale ai limiti inferiori della norma (FE=50%). Pattern di flusso transmitralico indicativo di pressioni atriali sinistre non aumentate.

Atri non dilatati.

Minima insufficienza valvolare mitralica.

Non valutabile la pressione sistolica polmonare per assenza di insufficienza tricuspidale campionabile.
Normali dimensioni del bulbo aortico e dell'aorta ascendente prossimale.

Le chiedo se visto l'esito è indicata una visita cardiologica per approfondimenti e che di che tipo di disturbo stiamo parlando, non riuscendo ad interpretare certi termini prettamente tecnici.

E' il caso che sospenda la mia attività sportiva anche se limitata e amatoriale?

Grazie,
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Innanzitutto stiamo parlando dei risultati di un ECOcardiogramma e non di un ECG. Da quanto riportato ilquadro ECOgrafico èmeritevole di un approfondimento cardiologico. Faccia pertanto la visita e l'ECG tantopiù per l'attività sportiva che intende proseguire.
Cordialità