Utente 151XXX
Ho 37 anni. Da anni ho dolori in fase di eccitazione, nel basso ventre (zona sinistra, in particolare varicocele, gia operato, e zona vescica prostata) Dolori che passano solo dopo l eiaculazione.
Invece in fase di masturbazione, ho dolore solo a volte dopo l eiaculazione, tipo 10-30 secondi dopo, sento stringere e rilasciare la zona.

Mi hanno diagnosticato collo vescicale stretto e infatti vado in bagno spesso, e ho molto gocciolamento e fatica a cominciare con la minzione.

Accanto a cio´ ho problemi erettivi. Avvicinandosi all eiaculazione il pene decresce spesso, e spesso eiaculo con il pene non rigido. Accanto a cio, ho erezioni mattutine buone, pero in genere a pancia in su o di lato, al mattino come mi alzo in piedi o mi giro a pancia in giu in pochi secondi l erezione sparisce.

Ho cambiato tanti urologi, non ho mai risolto nessuno dei due problemi. Con urorec risolvo il problema della minzione, e anche in buona parte quello della erezione. Il pene e´piu eretto, e riesco in masturbazione a finire senza che perda di rigidita. Pero mi rimane il dolore.

Poi accanto a questo devo dire che dipende dalle settimane, A volte sto meglio con erezione, altre volte non riesco proprio ad averla, come ad esempio se sto male tipo influenza, virus intestinali o altro, nel periodo successivo, tipo 10 gg successivi, ho erezioni scarsissime

So gia che e´difficile il tema. Vediamo se mi potete aiutare

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
.
[#2] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
il dolore cronico che non ha origine infettiva o infiammatoria confermata da esami come le avranno detto è molto difficile da curare e bisogna procedere per tentativi. In genere esso va curato come il dolore cosiddetto "neuropatico". deve solo trovare il medico che le azzecchi la terapia che può richiedere più di un tantativo. Per quel che riguarda il deficit di erezione bisogna capire qunato il dolore possa influenzare il meccanismo dell'erezione.
[#3] dopo  
Utente 151XXX

Iscritto dal 2010
Infatti ho fatto una marea di esami, e´risultato solo una infiammazione prostatica non si sa da cosa. Ho provato antibiotici, integratori, massaggi perineali, agopuntura pero nulla.
Si, io credo che sia tutto un insieme come pensa lei. Anche perche sarei sfortunato ada avere sia una fuga venosa che una prostatite.
Ultimamente ho anche una emorroide. Spesso ho problemi di stomacoe pancia, a volte penso che possa essere tutto collegato
Purtroppo il medico che azzecchi il dolore neuropatico non l ho ancora trovato, e ne ho cambiati molti. Grazie della risposta
[#4] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prego! Provi a sentire anche il parere di un terapista del dolore.