Utente 289XXX
Buongiorno,
ho 36 anni e un rapporto stabile da anni.
Da circa un anno mia moglie ha iniziato a prendere la pillola contraccettiva e abbiamo iniziato ad avere rapporti non protetti. Ho immediatamente notato che la mia durata nel rapporto con penetrazione è diminuita sensibilmente, restando comunque soddisfacente. Però da un mese a questa parte ho la sensazione che si sia ulteriormente ridotta, fino alle ultime tre volte in cui credo di aver raggiunto l’orgasmo in meno di un minuto dall’inizio della penetrazione, anche se dopo preliminari molto coinvolgenti (ma credo che se anche fossero stati brevi, la penetrazione mi avrebbe portato comunque molto rapidamente all'orgasmo). In entrambi i casi non ho assolutamente avuto l’impressione di non controllare l’eiaculazione durante i preliminari (anche se molto eccitanti) ma non appena iniziata la penetrazione ho sentito che di li a poco non sarei stato in grado di resistere oltre. Mia moglie dice che la cosa non è un problema, di non averci fatto caso, di sentirsi benissimo con me; ed effettivamente il fatto che abbiamo rapporti regolarmente mi tranquillizza in questo senso, però sta diventando un problema per me; oggettivamente duro molto meno. Mi chiedevo cosa posso fare, se è preferibile in prima battuta consultare un andrologo o uno psicoterapeuta, da cosa possa dipendere un problema simile.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
l' eiaculazione precoce dipende o da malformazioni del pene, o da infiammazioni del tratto genitourinario basso o problemi psicogeni. Consiglio di vedere anzitutto collega, di fare diagnosi e poi terapia a sewconda della causa. Tranmq1uillo risolve.
[#2] dopo  
Utente 289XXX

Iscritto dal 2013
Grazie per la rapida risposta.
Dovendo vedere un andrologo, mi consiglia di effettuare qualche esame/analisi prima della visita, in modo da presentare un quadro più completo?
Grazie

Saluti
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

è bene non fare esami inutili e sentire prima un esperto andrologo, questo è il mio consiglio!

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questa frequente disfunzione sessuale, le consiglio di consultare anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/194-rapporto-finisce-eiaculazione-precoce.html ,

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1253-news-pianeta-eiaculazione-precoce.html .

Un cordiale saluto.

[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Bsta la visita clinica per capire se psicogena o altro nella stragrande maggioranza dei casi.