Utente 307XXX
Salve, ho 20 anni, il mio partner abituale ha contratto la candida in seguito a una forte cura antibiotica, abbiamo avuto rapporti senza precauzioni prima di venire a sapere che fosse affetta.
Io adesso mi trovo ad avere dei puntini rossi circa 4 o 5 con delle crosticine sulla pelle esterna del pene, ho dei dolori lancinanti nel urinare e un generale stato di malessere e spossatezza. Ho appena misurato la febbre ed è 37.
Ho fatto l' urino cultura ieri ma i risultati arriveranno tra una settimana e nel mentre la mia partner e andata dal suo ginecologo che le ha dato da prendere dell'augmentin tre volte al giorno e in un giorno le è gia sparito il bruciore, il ginecologo le ha prescritto anche una pastiglia di diflucan che ieri sera abbiamo preso insieme.
In tutto questo ho chiamato il mio medico di base che mi ha detto di aspettare i risultati prima di fare qualsiasi cura e mi ha detto di applicare del canesten crema, ora io ho dei dolori fortissimi quando urino e volevo sapere cosa posso fare almeno per alleviarli perchè non riesco a passare una settimana cosi! altra cosa in casa ho del sertaderm magari puó tornare utile. Grazie buona giornata

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

non si pasticci ulteriormente; ha già preso l'antimicotico e continui con la crema indicatale dal suo medico di fiducia.

Nell'attesa dell'esito dell'esame colturale segua queste indicazioni dietetico-comportamentali:

1)vita sessuale regolare, non lunghi periodi di astinenza;

2)limitare l'assunzione di alcuni alimenti tipo cioccolato, uova, frutta secca, formaggi stagionati o simili;

3)lo stesso vale per le bevande come il caffè, il tè, le bibite gassate od alcoliche;

4)altra cosa importante è bere con intelligenza ad esempio durante tutto l'arco della giornata sono consigliati almeno 2–3 litri di liquidi, soprattutto acqua (se non esistono altre controindicazioni di ordine generale), smettendo però di bere almeno tre-quattro ore prima di andare a letto;

5)combattere la stitichezza quindi fare una dieta ricca di fibre e praticare una regolare attività fisica;

6)se si fuma, spegnere la sigaretta perché la nicotina ha un'azione irritante sulla vescica;

7)tenere d'occhio la bilancia, infatti, se obesi, spesso perdere peso migliora il quadro clinico, infatti il grasso accumulato sul giro vita può aumentare la "pressione" sulle vie urinarie e peggiorare i sintomi;

8)infine ultimo consiglio, ma non meno importante, quello di ascoltare sempre attentamente il proprio medico di famiglia e lo specialista urologo che la stanno seguendo.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 307XXX

Iscritto dal 2013
Grazie dottore per i suoi consigli, se la febbre continua a salire durante la giornata cosa consiglia di fare? Grazie cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Senza drammi e furie, bisogna risentire in diretta il suo medico di fiducia e, nell'attesa, eventualmente prendere un antipiretico, se non è allergico a tale tipo di farmaci.

Ancora un cordiale saluto.