Utente 122XXX
Gentili dottori, assumo da più di 25 anni e 1 cps Gardenale 100 e 1 cps Depakin 300 al dì per controllo epilessia. Da 5 anni, in seguito ad intervento angioplastico su trivasale, assumo la seguente terapia: 1 cps Eskim 1000 al dì, 1 cps Crestor 20 mg al dì, 1 cps di Cardioaspirin al dì, 2 cps Sequacor 2,5 mg al dì, + 1 Limpidex 15 mg al dì. Poichè non ho mai avuto problemi gastrici e la Sanità Siciliana non mi consente più di poterlo avere in prescrizione con Nota, il Medico Curante mi ha detto che posso interrromperlo per qualche mese, salvo riprenderlo dietro comparsa di eventuali sintomi. Mi è stato riferito che tra tutti i farmaci che assumo l'unico che potrebbe provocare qualche danno è la Cardioaspirin, che assumendola a stomaco pieno però non dovrebbe arreccare danni. Secondo voi, è il caso che interrompa l'assunzione del Limpidex, oppure continuo ad assumerlo, anche a costo di comprarlo a mie spese?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
l'utiizzo del gastroprotettore, visto la terapia multifarmacologica cui è sottoposto, è certamente necessaria.
Saluti