Utente 309XXX
Salve,

Sono un nuovo utente, vi scrivo per avere maggiori delucidazioni su cosa fare. Mi spiego brevemente. L'anno scorso ho cominciato ad accusare dei problemi di erezione mai avuti prima. Avevo difficoltà nel mantenere l'erezione e anche quest'ultima si presentava più debole del solito.Ho consultato un andrologo e dopo alcuni esami tutti negativi (Urinocoltura, Germi comuni Miceti e Chlamydia) mi ha diagnosticato una prostatite, o meglio una leggera infiammazione della prostata. Come cura mi ha dato il Forprost 400 per due mesi. Per vari motivi la sto riprendendo solo ora. Oltre a questo soffro da un pò di tempo di emorroidi che mi danno tanti fastidi, legati a prurito e sanguinamento. Volevo sapere se tutti questi fattori possono influire con i miei problemi erettili e se si quale specialista dovrei consultare.

In attesa di una vostra risposta vi ringrazio anticipatamente.
Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
il legame fra prostaiti e deficit erettivo non è poi tanto rigido: nel 40% dei casi esiste tale legame. Il più delle volte vi sono cofattori che mantengono la prostatite: ormonini, ansia, circolazione, innervazione. Le consiglio di terminare la cura, se non migliora bisognerà indagare in altre direzioni. Le emorrodi non c' entrano.
[#2] dopo  
Utente 309XXX

Iscritto dal 2013
Egr. Dottore,

Grazie per la risposta immediata.
I miei problemi erettivi possono dipendere dal fatto che non arriva la quantità giusta di sangue tale da permettere di mantenere l'erezione? Se si, dipende dalla prostatite? Il problema è che non riesco più a usare condom perchè appena li metto perdo subito l'erezione. Al di la di problemi di ansia possono esserci fattori organici? Su internet avevo letto della congestione pelvica. È sinonimo di prostatite o sono cose differenti? Tra l'altro prima di rivolgermi all'andrologo avevo fatto un'altra visita urologica in cui mi era stato detto che avevo una presunta epididimite al testicolo sx. Per il resto tutto era nella norma. Può significare qualcosa?

Ancora grazie e cordiali saluti.