Utente 310XXX
salve volevo chiedere un'informazione, sono un ragazzo di 18 anni e ho problemi con rapporti sessuali cioè non so se si tratta di eiaculazione precoce perché se mi mastuebo da solo duro anche 10- 15 minuti ma se mi masturba la mia ragazza ( cn cui sto da. due mesi) me ne vengo in circa 20 secondi... 2 settimane fa abbiamo avuto il nostro primo rapporto e io già nella masturbazione me ne ero venuto senza dirglielo... dopo poco la penetrazione circa 1 minuto e me ne sono venuto. in questi giorni visto che aveva il ciclo non abbiamo fatto nnt solo toccate e me ne venivo lo stesso... oggi abbiamo riavuto un altro rapporto e me ne sono venuto 4 volte... cioè mettevo e dopo circa 20 secondi me ne venivo... aspettavo un po l erezione e appena ripenetravo sempre 20 secondi e me ne rivenivo , cosi per ben 4 volte alla fine mi sono innervosito e ho mollato tutto xk solo con questa ragazza mi succede.. cioè con la mia ex ci masturbevamo anche per ore e non succedeva niente... ho bisogno del vostro aiuto perfavore.. grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
la definizone di eiaculazione prevede che vi sia frustrazione in relazione ai tempi, e lei mi pare abbastanza frustrato. detto questo, le prime esperienze così vanno per tutti: abbiate cyura di avere un posto tranquillo con tempo a disposizone, e curate la contraccezione. se vi fossero problemi anche in questo caso, consulti collega.
[#2] dopo  
Utente 310XXX

Iscritto dal 2013
sera dottore, grazie mille. per la risposta comunque la frustrazione è dovuta al fatto che nemmeno iniziamo che già sono venuto quasi... cmq alla mia raga piace senza preservativo infatti oggi lo abbiamo fatto senza però duro poco

. anche con il preservativo duro poco cioè la scorsa volta me ne sn venuto tipo 5 o 6 volte in un rapporto... e oggi 4... non so come risolvere questa situazione...
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
allora si faccia vedere fda collega per diagnosi e terapia.
[#4] dopo  
Utente 310XXX

Iscritto dal 2013
ah quindi basterebbe andare da un andrologo?
[#5] dopo  
Dr.ssa Paola Scalco
52% attività
20% attualità
20% socialità
CASTELL'ALFERO (AT)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
<<cmq alla mia raga piace senza preservativo infatti oggi lo abbiamo fatto senza però duro poco>>


Gentile Ragazzo,
se vi piace farlo senza preservativo, sarebbe meglio che la sua ragazza provvedesse con un altro tipo di contraccettivo, soprattutto anche in funzione dei problemi di eiaculazione che ha descritto (e per i quali dovrebbe seguire il suggerimento del dott. Cavallini ad eseguire una visita andrologica).
Oppure sareste pronti ad avere un bambino per un po' di piacere momentaneo in più? Se ci si sente sufficientemente maturi per decidere di avere rapporti sessuali, sarebbe importante essere sufficientemente responsabili per non inguaiare se stessi e altre persone....

Inoltre, tenete presente che l'unico modo per cercare di difendersi dalle malattie sessualmente trasmissibili è proprio il preservativo.
Vi consiglio di recarvi insieme allo Spazio Giovani del Consultorio (è gratuito) per poter ricevere informazioni utili a vivere con maggior consapevolezza la vostra vita sessuale:

http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pagineAree_913_listaFile_itemName_0_file.pdf


Allego infine delle letture per ulteriori approfondimenti e spunti di riflessione:

http://www.medicitalia.it/salute/anticoncezionali

http://www.medicitalia.it/defalcovincenza/news/1126/Estate-aumentano-i-rischi-di-Malattie-Sessualmente-Trasmesse-Importante-la-prevenzione

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/753-malattie-sessualmente-trasmesse-fertilita-uomo.html


Saluti.

[#6] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
basterebbe sì. La vede le fa diagnosi e la indirizza per terapia che di qua non possiamo fare.