Utente 306XXX
Buongiorno, ho 39 anni, alto circa 177 cm, peso circa 75 kg.
Annualmente eseguo un eco cardiogramma di controllo per la dilatazione del bulbo dell'aorta.
Vi riporto i dati dell'ultimo esame:
Esame obiettivo:
Toni ritmici, validi. Click sistolico sul focolaio aortico. MV su tutto l'ambito. Non segni di stasi polmonare e/o periferica.
ECG:
Ritmo sinusale a 71/m'. Nei limiti
ECOCARDIogramma bidimensionale e colordoppler
Ventricolo sx di normali dimensioni interne, spessori parietali e cinetica. FE:65%. Atrio sx di normali dimensioni. Radice aortico dilatata (bulbo aortico 42 mm, giunzione seno-tubulare ed aorta ascendente nei limiti; arco aortico 34 mm. Valvola aortica verosimilmente bicuspide. Arching del lembo anteriore della mitrale verosimilmente secondario al jet da ricurgito aortico diretto verso il lembo anteriore. Sezioni destre normali. Assenza di versamento pericardico.
Doppler: moderata insufficienza aortica. Lieve insufficienza mitralica e tricuspidalica con paps di 27 mmHg.
Conclusioni:
Insufficienza aortica moderata da verosimile bicuspidia aortica. Dilatazione del bulbo aortico.
Questo esame eseguito a settembre 2012 era sovrapponibile ai precedenti eseguiti a cadenza semestrale negli ultimi tre anni.
Da circa tre anni assumo seles beta nella quantità di 0,25 mg al giorno.
La mia pressione e' sempre nella norma.
In relazione a quanto sopra, volevo chiedere:
1. Con questi dati, visto che mi piace fare sport, che tipologia di attività fisica e' consigliabile? Ora faccio solo camminate veloci, un'oretta circa a giorni alternati e di inverno nuoto in piscina.
2. Il bulbo dilatato, in generale, tende ad aumentare la sua dilatazione o potrebbe rimanere sempre stabile ? A che misura di dilatazione si deve intervenire chirurgicamente?
Grazie per la vostra disponibilità e cortesia.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
L'attivita' fisica che lei descrive e' molto raccomandabile in pazienti come lei.
DAl momento che pare che lei abbia una valvola aortrtica bicuspide e' raccomandabile una particolare attenzione in caso di interventi odontoiatrici (compresa la "pulizia" dei denti...), ed eventuali esami endoscopici (colonscopie); si rivolga al suo medico per iniziare in tal caso, per la prescrizione di una terapia antibiotica per la profilassi dell'endocardite.
Se i valori pressori vengono ben controllati dalla terapia non dovrebbe assistere alla progressiva dilatazione e quindi un intervento chirurgico potrebbe tranquillamente non essere necessario.
Arrivederci

cecchini
[#2] dopo  
Utente 306XXX

Iscritto dal 2013
Egr. Dottore, la ringrazio sentitamente per la risposta chiara e veloce.
Non mi era stato detto che anche per una semplice pulizia dei denti era necessaria una prescrizione di terapia antibiotica; purtroppo proprio 10 giorni fa ne ho eseguita una senza tale profilassi.
Dovrei fare qualche controllo a questo punto?
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La profilassi, per definizione, si fa prima...
Se non ha febbre non vedo motivi di preoccupazione
Arrivederci
cecchini
[#4] dopo  
Utente 306XXX

Iscritto dal 2013
Egregio dottore, vorrei sottoporle l'ultimo eco doppler di controllo da me eseguito nella giornata di ieri.
aortosclerosi con dilatazione lieve del bulbo (41.4 mm), ectasia della giunzione e dell'aorta ascendente (39 mm). Valvola aortica verosimilmente bicuspide . Fibrosi dei lembi mitralici che appaiono lievemente prolassanti specie in A 2. Ingrandimento della cavità sinistre. Buona cinesi globale e segmentaria del ventricolo sinistro (EF = 60%). Assente versamento pericardico. Al doppler: insufficienza mitralica lieve (1+/4+) ed aortica moderata (2+/4+). Buon complesso emodinamico. Nessuna sintomatologia.
Volevo chiederle un parere sull'esame e se posso continuare con l'attività fisica (tipo camminata veloce). L'insufficienza aortica moderata può essere un problema in tal senso ? Questo tipo di insufficienza può rimanere di questo grado o in genere tende a progredire?
Grazie mille per la sua disponibilità e cortesia.
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Guardi un cuore che presenti una insufficienza aortica, seppur non grave, lavora gia piu di cio per il quale è stato creato da madre natura.
Finche la sua attivita fosse il camminare non vedrei alcun problema. Sforzi ulteriori non hanno certo alcun effetto benefico
Per cio che riguarda le dimension aortiche molto dipende da uno stretto controllo pressorio e terapia di eventuale iertensione e dagli sforzi.
Non so dirle se ed in quanto rempo peggiorera. Pr questo motivo dovra esegui una ecografia ogni anno.
Ncessaria, come le ho gia scritto, la profilassi antiendocarditica.
Arrivederci
[#6] dopo  
Utente 306XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio per la cortese e veloce risposta.
Per fortuna la pressione e' sempre nella norma, anzi a volte più bassa.
Per quanto riguarda la terapia assumo 1/4 CPR al giorno di seles beta. Da ieri la cardiologa mi ha aggiunto il lortaan 50, 1/2 CPR al giorno, la sera. Mi ha riferito che da recenti studi si è rivelato ottimo contro la dilatazione del bulbo. Il lortaan dovrebbe anche abbassare la pressione, cosa di cui non avrei bisogno a tutt'oggi. Lei che ne pensa in merito?
[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il Lortaan è un sartanico e non esiste alcuna letteratura che dimostri "che si sia rivelato orrimo contro la dilatazione del bulbo" . È un sartano come tanti altri che riduce i valori pressori, tutto qui.
Per cio che concerne il seles beta, tenga presente che l effetto del farmaco dura 12 ore per cui va assunto due volte al di, ed il dosaggio che lei sta assmendo è microscopico.
Ad ogni modo cio che conta è il risultato nel senso che se i suoi valori pressori fossero inferiori a 124/75 mmHg significherebbe che la terapia è ben impostata
Arrivederci
[#8] dopo  
Utente 306XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno Dottore, le scrivo nuovamente per chiederle un parere, se possibile e se non disturbo troppo.
Qualche mese fa ho rifatto l'eco di controllo periodico ed i risultati sono sovrapponibili a quello precedente per cui le scrissi il 30 giugno 2013.
Da un pò di tempo mi capita che di sera, mentre sono semi disteso sul divano a riposarmi, magari guardando la TV, io avverta una extra sistole sporadica; questo mi capita circa una volta ogni 10 - 20 giorni; quando succede vado subito a controllare il battito dal polso o dal collo ma lo avverto comunque sempre regolare (dai 50 ai - 56 battiti al minuto di media).
Mi consiglia di fare qualche esame o controllo oppure può capitare di avere qualche extrasistole di questa tipologia vista la mia situazione?
Questo tipo di fenomeno non mi capita mai di notte mentre sono a letto a dormire (o per lo meno non lo avverto io), ma mi capita, come le ho detto sopra, quando sono rilassato sul divano.
Grazie per la sua cortesia e mi scusi del disturbo.
[#9] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Non vedo motivo di preoccupazione, sara' qualche banale extrasistole.
Se dovesse proseguire tale sintomatologia, esegua un ECG holter delle 24 ore
cordialita'

cecchini