Utente 277XXX
Buona sera a tutti,
il mio compagno ben 10 mesi fa è stato sottoposto ad un'operazione chirurgica per l'asportazione di una fistola sacro-coccigea. A distanza di tutto questo tempo la ferita non si è ancora rimanrginata del tutto e continua a sporcare la medicazione di un secreto giallo chiaro totalmente inodore. La ferita è molto piccola ( non arriva nemmeno ad 1mm), una settimana fa abbiamo fatto una risonanza magnetica e da lì abbiamo avuto la conferma che non c'è alcun residuo nè alcuna recidiva. Ora ci chiedevamo è possibile/consigliabile applicare una crema cicatrizzante, magari con qualche antibatterico per facilitare questa guarigione? Lui è molto attento all'igiene, sta attento a come siede, non cammina troppo, evita di sudare, non va sullo scooter, non pratica più sport, ma a distanza di così tanto tempo la ferita non si è ancora chiusa. Come è possibile?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Davide Mascali
20% attività
0% attualità
8% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2013
Gentile sig.ra , il problema da lei evidenziato si presenta con una certa frequenza nei nostri ambulatori.
Anche i piu' esperti nel settore sanno come questa patologia puo dare simili problemi.
Per questo la vecchia tecnica prevedeva di lasciare la ferita aperta , con medicazioni logoranti per alcuni mesi........
Credo che assoluto igiene della parte , medicazioni in ambulatorio magari seguito dal chirurgo che la operato puo in qualche modo velocizzare la guarigione.
Sicuramente ci sono delle sostanze che possono essere utilizzate per facilitare la guarigione.
diverse a secondo del problema .
Spero in una rapida guarigione
Saluti