Utente 287XXX
Buongiorno,
Ho 16 anni, sono alto 1.85 m, peso 100 Kg e pratico regolarmente attività sportiva.
Ieri sera ho fumato con degli amici, per la seconda volta dopo tre mesi, una piccola quantità di cannabis verso le 22:00.
Dopo circa venti minuti ho cominciato ad avvertire un dolore diffuso allo sterno e al braccio sinistro ed un diffuso senso d'ansia.
Non ho idea di quanto sia durato.
Dopo comunque i sintomi sono spariti ad eccezione di un diffuso senso d'ansia.
Questa mattina mi sono svegliato verso le 08:30 e stavo bene, percepivo solo ancora l'ansia e la pesantezza della spalla sinistra.
Ho misurato la pressione, ed i valori rientravano in entrambe le braccia nella norma, se non fosse che i valori, sia della diastolica che della sistolica, presentavano una grande differenza tra le due braccia.
Normalmente, e mi riferisco a le ultime misurazioni prima dell'accaduto, la mia pressione presenta sì un dislivello, ma solo per i valori della diastolica e, in questo caso invece, anche la sistolica era diversa tra le braccia.
So che non avrei dovuto fumare, e, presa anche in considerazione la mia emotività, ho deciso di non farlo più.
Mi chiedo solo se è possibile che io abbia avuto un infarto e a distanza di dodici ore stia bene.
Che dovrei fare?
Grazie per la vostra disponibilità.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Cosa vuole che le dica....
No l'infarto non l'ha avuto, ma ovviamente non provi più a fumare......
Saluti