Utente 698XXX
Buonasera,
sono una studentessa di 24 anni, peso 60 kg e sono alta 1,68m non sono mai stata ipocondriaca, fumo tantissimo e non ho mai accusato nessun tipo di problema ma sono circa 4 mesi che soffro di fitte diffuse al petto ma soprattutto nella parte sinistra, o centrale sullo sterno, dolori al braccio sinistro ma capita anche che mi faccia male il braccio destro, le fitte non passano con il cambiamento di posizione, affaticamento, debolezza e inizialmente sensazione di vuoto e bruciore alla bocca dello stomaco. Tutto è cominciato una sera di marzo in cui avevo forti dolori al petto e al braccio destro che sono durati per ore, esattamente una settimana dopo è successo di nuovo ma è stato peggiore con un fortissimo tremore, sensazione di morte imminente, sensazioni alterne di caldo e di freddo mi si addormentavano le mani, le brccia e addirittura la faccia, mi sembrava che una pressa mi schiacciasse la testa ai lati, così sono andata al pronto soccorso dove mi hanno diagnosticato una crisi d'ansia e mi hanno dato 20 gocce di benzodiazepina, da quel giorno la mia vita è cambiata praticamente non vivo più ho dolori tutti i giorni, mi si addormenta la mano destra, poi il braccio poi a volte anche la gamba destra,tachicardia, la percezione visiva cambia, a volte non riesco a parlare, ho degli attacchi di panico in cui mi convinco di essere pazza e che sto per morire di infarto. Non faccio più sport per paura dell'infarto, non riesco a stare in posti affollati, soffro i viaggi in treno. La mia dottoressa mi ha prescritto benzodiazepine, gli esami della tiroide ed un ecocardiogramma che farò in questi mesi. Le mie domande sono le seguenti:1)Vorrei sapere se tutto questo può essere ricollegato a disturbi circolatori ma se in caso fosse ansia è curabile o dovrò vivere tutta la mia vita così? 2)ho speranze di guarire? 3)dovrei consultare uno psicologo? 4)le benzodiazepine sono efficaci? mi fanno addormentare ma non mi risolvono il problema non riesco ad avere una vita sociale tranquilla perchè ho sempre paura che mi venga un infarto e anche se cerco di essere razionale mi sembra di imnpazzire. tra l'altro ho letto sul foglio illustrativo che potrebbero causare crisi respiratorie gravi ed io in passato ho sofferto di asma 5) dovrei dimagrire? 6)dovrei fare dei controlli psichiatrici?
in attesa di risposta porgo i miei cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Annoni
28% attività
12% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,innanzi tutto le confermo che la probabilità che a 24 anni se non esistono malattie genetiche rarissime che non mi sebra proprio che lei abbia o altre gravi complicanze cliniche note dalla nascita,è prossima allo zero;il suo peso forma va tuttosommato bene,il fumo assolutamente no!quello dovrebbe proprio smetterlo.Fatte queste premesse di normale educazione ad una vita sana e di riduzione dei fattori dirischio cardiovascolare che probabilmente avrà sentito gia migliaia di volte,veniamo al vero problema che è una situazione psicologica molto problematica:Lei non è e nemmeno diventerà pazza e nemmeno avrà un infarto a breve,ha dei problemi di natura psichica significativi che sono senzaltro meritevoli di un grande approfondimento.l'uso delle benzodiazepine effettivamente va un attimo valutato,a volte come lei dice rendono solo un po più calmi e rallentati,si finisce spesso per aumentare la dose dovuta alla velocità di tolleranza che il corpo presenta per queste sostanze e non risolvono i problemi.La cosa migliore sarebbe che si convinca che i suoi problemi possono senzaltro essere risolti molto bene a patto che venga esguita da uno specialista psichiatra che saprà senza dubbio indirizzarla sulla terapia che risolverò i suoi problemi,che spesso non è solo di tipo farmacologico ma anche insieme psicologico e cognitivo.Consultarsi con uno psichiatra non vuol dire essere pazzi,ma la mente è un apparato e un organo che si ammala come tutti gli altri e che può essere guarito molto bene da persone che ogni giorno trattano questo tipo di problemi.Abbia fiducia e segua il mio consiglio e vedrà che verrà fuori da questa situazione di stallo.In bocca al lupo
Distinti saluti