Utente 310XXX
Gentili medici;

ho una prostatite cronica con calcificazioni e vorrei sapere se con l' esame spermiocoltura per germi comuni vengono rilevati anche batteri a trasmissione sessuale tipo il gonococco.
Alcuni medici mi hanno detto che occorrono esami specifici per mettere in evidenza batteri del genere, altri invece mi hanno detto che con la spermiocoltura standard "si vedono" tutti tranne la chlamydia ed il trichomonas, quest'ultimo però basta l' esame normale delle urine, che si vedrebbe al microscopio nel sedimento.

Ho eseguito più volte la spermiocoltura per germi comuni con ricerca miceti e
l' ultima è negativa, ed inoltre ho effettuato la ricerca della Chlamydia sulle urine del primo getto, risultata negativa anche questa.

Mi potete riferire se esistono altri esami batteriologici utili per la ricerca di batteri nel liquido seminale in caso di prostatite cronica, oppure posso già "etichettare" per prostatite abatterica cronica?

GRAZIE

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

mi sembra che ripeta, in modo un pò ossessivo, la stessa domanda.

La risposta corretta l'ha comunque già ricevuta : " altri invece mi hanno detto che con la spermiocoltura standard "si vedono" tutti tranne la chlamydia ed il trichomonas, quest'ultimo però basta l' esame normale delle urine, che si vedrebbe al microscopio nel sedimento."

Non si dia poi alcuna "etichetta", neppure quella di "prostatite abatterica cronica"; lasci lavorare in tranquillità il suo andrologo o il suo urologo; a loro spetta la diagnosi finale.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  


dal 2013
Grazie della risposta.

Il mio urologo avrebbe detto che soffro di prostatite abatterica cronica ( e postumi di infezione da eschericia coli) e che purtroppo dice bisogna anche conviverci.
Se gli esami (come mi sembra di aver capito dalla Sua risposta) sono corretti, non mi ossessiono più su questo, ma per una persona che ha un problema di salute che non passa, viene sempre di cercare, anche dove non c'è, un' ipotetica guarigione.

Saluti
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Coraggio e continui a seguire le indicazioni che il suo urologo le darà!