Utente 316XXX
Salve a tutti, sono un uomo di 48 anni e sto prendendo olanzapina 2.5 mg una volta al giorno per problemi d'ansia generalizzata. Da qualche mese ho notato un calo nelle prestazioni con conseguenti erezioni deboli durante il rapporto ed anche al mattino quando mi sveglio. Ci sono delle volte che riesco ad avere un rapporto con penetrazione, (ma no con una erezione al 100 per cento) e certe volte non ce la faccio ad avere una penetrazione e devo ricorrere al sesso orale per riuscire a concludere, ma anche in questo caso concludo, ma col mio pene in uno stato floscio o semi floscio .La mia compagna è al corrente di questo mio problema e d'una maniera o dal'altra ci arrangiamo a fare qualcosa, ma comunque questo problema mi crea ansia d'prestazione e frustrazione.
Ho parlato questo argomento con il mio psichiatra e mi ha fatto fare una visita col urologo, chi mi ha chiesto un esame del sangue e una ecografia dei testicoli e mi ha dato d'assumere cilais oneday 5mg una compressa al giorno per tre mesi.

Ho fatto l'esame del sangue con i seguenti risultati :

S.Prolattina 132 mUI/L

S-Testosterone Totale 4.54 ng/ml

L'ecografia da questo resultato:

" Testicoli in sede di regolari dimensioni ed ecostruttura, normovscolarizzati. regolari gli epidimi. Minimo idrocele bilaterale. Varicocele sx con reflusso durante le manovre di potenzamento (calibro delle vene 3.5mm)".

Con tutto questo torno dall'urologo, ma questa volta non era quello di prima ma un suo collega, chi mi ha detto che assumendo olanzapina assieme al cialis potrebbe creare un conflitto fra farmaci e che conviene aspettare a finire la cura con olanzapina per vedere se le mi prestazioni tornano alla normalità e poi valutare se assumere oppure no il cialis. Anche mi ha consigliato di fare un'ecografia ai reni per il discorso di varicocele. Gli ho fatto notare a questo ultimo urologo l'elevato costo del cialis (130 euro la confezione di 28 compresse) e mi ha detto che no mi preoccupi che eventualmente posso assumere lievitra di 10 mg, una volta ogni 10 gioni circa.
Per il momento non ho iniziato la cura con il cialis per che ho avuto due parere ben diversi, fra i colleghi del reparto urologia. Non so cosa fare a questo punto, le mie domande sono queste:

1)Posso avere dei problemi d'erezione assumendo olanzapina 2.5 mg/giorno?

2)Conviene aspettare a finire la cura con olanzapina per valutare se assumere o no il cialis 5mg?

3) La cura con cialis 5mg una compressa al giono per tre mesi è paragonabile a la cura con lievitra 10mg una compressa ogni 10 giorni?

4) la cura con dei farmaci per l'impotenza sono dei "salvagente" o sono una vera e propria cura?

Grazie infinite per le risposte

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
1) La olanzapina non dovrebbe interagire negativamente con il Cialis 5mg considerato anche il basso dosaggio di quest'ultimo
2) In teoria la cura andrebbe iniziata in questa fase; ma ne deve discutere meglio con il suo andrologo
3) E' necessario stabilire insieme al suo andrologo se necessita di una terapia giornaliera con Cialis o di una terapia al bisogno con Levitra
4)La cura con farmaci per la disfunzione erettile è sia curativa che riabilitativa
In conclusione cerchi di affidarsi ad un unico andrologo onde evitare inutili confusioni che non fanno altro che peggiorare il suo problema.
[#2] dopo  
Utente 316XXX

Iscritto dal 2013
Tante grazie della risposta Dr. Scalese, un'ultima domanda, la terapia al bisogno con Levitra 10 mg è curativa o solo per andare avanti? , si possono ottenere gli stessi risultati con Levitra 10mg al bisogno che con cialis giornaliero?
Saluti
[#3] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
1) Può anche essere curativa specie se si ha un filo diretto con l'andrologo che dovrebbe cercare di instaurare
2) Entrambe possono essere efficaci da questo punto di vista ma la terapia più idonea al suo caso la può stabilire solo il suo andrologo
[#4] dopo  
Utente 316XXX

Iscritto dal 2013
Tante grazie ancora della risposta Dr. Scalese, mi è stato molto chiaro l'argomento farmacologico.
Non so se ho fatto bene, ma ho provato a fare una pausa di due giorni del farmaco olanzapina 2.5mg, e ho avuto un rapporto sessuale molto soddisfacente, qualcosina d'ansia di prestazione ma alla fine mi la sono cavata bene. A questo punto parlerò col mio psichiatra, per vedere che alternativa trovare.

Tanti Saluti
[#5] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Può essere una possibile e valida soluzione.
[#6] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Gentile utente,

è da prendere in considerazione anche che l'utilizzo di olanzapina non ha indicazione nel disturbo d'ansia, e sono possibili valide alternative per trattare il disturbo d'ansia senza dover ricorrere al neurolettico.