Utente 317XXX
Salve, ho 18 anni e l'anno scorso ( proprio di questi tempi) sono stato operato per fimosi. Chiedo venia se non uso un linguaggio prettamente tecnico ma ho bisogno di risposte affidabili da persone affidabili ( chi meglio di voi medici?). Non so con precisione quale sia il nome dell'operazione ma posso dirVi che a livello estetico hanno asportato una minima quantità di prepuzio in modo tale da consentirmi lo scoprimento del glande senza problemi. In questo coloro i quali mi hanno operato sono stati davvero professionali ma ciò che mi preoccupa è il fatto che a distanza di un anno il glande è molto sensibile ancora. Nonostante possa tenere il glande scoperto, non lo faccio perchè provo un fastidio/dolore acuto. In definitiva, ciò che mi preme sapere è se è normale che dopo un anno il glande non abbia ridotto la propria sensibilità! Ripeto: il problema dello scoprimento del glande è stato risolto, il problema ora è la sensibilità del glande che dopo un anno dall'intervento non è ridotta molto.
Grazie, gentilissimi!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,se il prepuzio scivola agevolmente sul glande in erezione,l'intervento ha avuto successo.L'aspettativa di una minore sensibilità è soggettiva e non può esportarsi per tutti,per cui,parlandone con un esperto andrologo,credo che,grazie all'ausilio di terapie topiche,generalmente anestetiche,possa seguirla nella maturazione di esperienze sessuali sempre più significative.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 317XXX

Iscritto dal 2013
Ah benissimo! Quindi l'intervento ha avuto successo, è tutto nella norma e la diminuzione di sensibilità è soggettiva! Ma, mi scusi, utilizzando terapie anestetiche si accelera il processo di desensibilizzazione o aiutano prima della prestazione sessuale?
Grazie!
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...probabilmente,entrambe le cose...speriamo.Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 317XXX

Iscritto dal 2013
Salve, sono andato dal mio medico personale e ho esposto il problema. Mi ha spiegato che usando delle pomate anestetizzanti ( ad esempio Luan), non faccio che anestetizzare il glande senza ridurre la sensibilità! Mi ha consigliato di continuare "naturalmente", cioè di tenere il glande scoperto perchè, come mi ha già spiegato Lei, la diminuzione di sensibilità è soggettiva! Purtroppo non mi arrendo, vorrei una soluzione efficiente, è importante per me anche a livello psicologico!
La ringrazio per la cortese collaborazione e pazienza!