Utente 317XXX
Salve,
io sono un soggetto allergico, a diversi allergeni, in particolare al gatto e alle graminacee. L'allergia mi provoca una leggera lacrimazione e una difficoltà respiratoria che contrasto con l'utilizzo del Foster.

Ho analizzato la possibilità di effettuare il vaccino per l'allergia al gatto, perchè andrò a vivere in un appartamento con due gatti , e mi è stato proposta una tipologia di vaccino che prevede una somministrazione giornaliera per periodo abbastanza lungo di tempo.

Vi chiedevo per tanto se la soluzione del vaccino sia effettivamente risolutiva nei confronti del problema, qual è la tecnica di somministrazione più efficace (mi è stata anche offerta la variante iniezioni).

Inoltre, nel periodo di somministrazione del vaccino, posso vivere in un appartamento con gatti? e infine, è possibile vaccinarsi contemporaneamente contro più allergeni ?

Grazie,
saluti
Vincenzo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Il Suo è un problema particolare perchè generalmente si propone l'allontanamente dell'allergene quando possibile. La convivenza significa una continua stimolazione del suo sistema immunitario. Se deve convivere con i gatti è molto importante che non entrino nella camera da letto. Il vaccino può aiutare ma non risolvere il problema. Si possono fare 2 vaccini contemporaneamente. Vaccino sublinguale e iniettivo sono equivalenti.
Dovrà proseguire con antistaminico e al bisogno farmaco per l'asma.
Cordiali saluti